Royal Wedding? Non solo castello di Windsor. Ecco altri 5 luoghi di un "sì" reale

Royal Wedding: ecco dove trovare le location dei matrimoni reali

York, Canterbury e non solo: sono molte le location da favola del Regno Unito ad aver accolto i royal wedding del passato

Il matrimonio da sogno di Harry e Meghan vi ha affascinato? Il merito sicuramente è anche della location, il castello di Windsor, che è stato addobbato per l'occasione e ha rappresentato una splendida cornice per il matrimonio del Principe Harry, il sesto nella linea di successione al trono.

Per ripercorrere le tappe "reali" e toccare con mano i luoghi dove principi e principesse si sono uniti in matrimonio, comunque, vi sono diverse soluzioni e numerosi luoghi che è possibile visitare e ammirare in tutta la loro bellezza. Uno di questi è senza dubbio è la Cattedrale di Winchester, nella contea di Hampshire.

Questa cattedrale ha un passato glorioso ed ha accolto ben due matrimoni reali. Il primo, nel 1403, fu quello di Enrico IV e Giovanna di Navarra, la sua seconda moglie, mentre il secondo (meno fortunato) nel 1554 unì Maria I d'Inghilterra e Filippo II di Spagna.

Celebre per la storia d'Inghilterra è anche la cattedrale di Canterbury, che nel 1625 accolse il matrimonio tra Carlo I Stuart ed Enrichetta Maria di Francia. La location, in questo caso, non sembra abbia portato però particolare fortuna allo sposo: Carlo I è stato infatti il primo monarca ad essere condannato a morte dalla sentenza di un tribunale.

Un altro luogo rappresentativo da visitare per respirare un po' di "aria reale" è senza dubbio l'Hampton Court Palace, conosciuto più semplicemente come Hampton Court. Tra queste mura nel 1543 il re Enrico VIII, dopo cinque matrimoni, celebrò le sue ultime nozze con la ricca vedova Caterina Parr.

Nel 1986 un incendio distrusse parte degli appartamenti reali, che però vennero restaurati e riaperti al pubblico nel 1990:  oggi Hampton Court è uno tra i più visitati palazzi inglesi.

Now on air