Da Meghan Markle alla Regina Madre, ecco la storia di tutte le torte nuziali reali

Torte reali: da Meghan Markle alla Regina Vittoria, ecco la storia di tutte le torte nuziali della Famiglia Reale

Meghan e Harry hanno scelto la torta per il loro matrimonio: la farà Claire Ptak, pastry-chef londinese. Ma quali erano le torte scelte dalla Famiglia Reale nel passato?

Finalmente è arrivata una delle notizie che tutti aspettavano: Meghan Markle e il Principe Harry hanno scelto la loro torta nuziale: la farà Claire Ptak, pastry-chef londinese che ha una piccola bottega nell’East London chiamata Violet. La pasticciera scrive anche sul The Guardian e ha un seguitissimo profilo Instagram in cui pubblica molte delle sue creazioni. Probabilmente nella scelta ha influito molto Meghan, visto che in passato l’ex attrice aveva intervistato la Ptak per il suo blog. La torta nuziale per il matrimonio del 19 maggio sarà fatta al 100% da ingredienti naturali e stagionali e sarà una torta al limone al profumo di sambuco, con fiori freschi e crema al burro.

Ma quali sono state le torte nuziale della Famiglia Reale del passato? I matrimoni sono eventi di grande rilievo, specialmente per una famiglia come quella dei Reali inglesi, e così le torte hanno sempre avuto un ruolo di primo piano. Storicamente le torte erano segno di sfarzo e abbondanza. Charles Elmé Francatelli, cuoco della Regina Vittoria negli Anni Quaranta dell’Ottocento, creò una torta di prugne secche alla ciliegia che ebbe grande successo, ma eseguì la torta nuziale di Vittoria. Se ne occupò infatti John Mawditt, che dirigeva il reparto pasticceria della cucina Reale: per la sua Regina creò una torta da 136 chilogrammi che in realtà però era molto semplice: tonda, con pan di spagna, panna e zucchero.

Nel 1882 per il matrimonio di Lepold, figlio di Vittoria, Bolland of Chester preparò una torta a tre livelli con con delfini che saltellavano e coreografie con i domini imperiali della Corona inglese. Per l’unione tra Giorgio VI e sua moglie Elizabeth Bowes-Lyon fu fatta una torta a più piani con colonne, una trovata che aumentava l’effetto visivo, mentre nel 1947, per il matrimonio tra la Regina Elisabetta e suo marito Filippo Mountbatten, fu creata con ingredienti inviati da sostenitori di tutto il mondo. La torta inoltre, nella parte inferiore, aveva una fetta già tagliata legata a un nastro, così che la Regina potesse facilmente tirarla fuori mentre il marito la tagliava con la spada cerimoniale.

La torta per il matrimonio di Carlo e Diana fu affidata alla Royal Navy mentre nel secondo matrimonio di Carlo con Camilla il principe scelse una torta alla frutta, molto in voga negli ambienti reali britannici. Infine quella per l’unione tra William e Kate, otto piani ricoperti da morbida glassa, fu creata da McVities.

Now on air