Milano segreta: i luoghi più belli da scoprire

Milano segreta: i luoghi più belli da scoprire

Cortili nascosti, splendide case nobiliari del passato, persino una vigna appartenuta a Leonardo Da Vinci. Ecco cosa visitare a Milano

Per molti, Milano è la città delle tre "F": finanza, fashion e food. Ma non ci sono solo denaro, moda e ottimi ristoranti, in città. Oltre alle bellezze più note, come il Duomo, il Castello Sforzesco e i nuovi quartieri ricchi di grattacieli, tra cui l'acclamato Bosco Verticale, ci sono angoli nascosti e incantevoli da visitare.

Uno di questi è il Chiostro delle Umiliate, in via Cappuccio 3, tutto quel che rimane dell'antico convento delle Umiliate di Santa Maria Maddalena al Cerchio, risalente agli inizi  del XV secolo. Il chiostro ha un affascinante doppio loggiato e sorge accanto a Casa Ucelli di Nemi, l'abitazione acquistata nel 1914 da Carla e Guido Ucelli (fondatori del Museo della Scienza).

Un altro gioiello è San Maurizio Maggiore, detto anche la Cappella Sistina di Milano, in corso Magenta. Era la chiesa del convento femminile del Monastero Maggiore e fu costruita nel 1503 sia per la cittadinanza che per le monache di clausura. Proprio per questo motivo la struttura è divisa in due: la parte più vicina all'ingresso era riservata ai fedeli. La parte più interna, separata da un tramezzo, era riservata alle suore e costituiva il Coro delle Monache. La chiesa è interamente affrescata con dipinti meravigliosi di Bernardino Luini e della sua scuola.

Sempre in corso Magenta, proprio di fronte alla Chiesa di Santa Maria delle Grazie, dove si trova "L'ultima Cena" di Leonardo Da Vinci, è d'obbligo una visita alla Casa degli Atellani, splendida dimora del XV secolo, perfettamente restaurata e ristrutturata dal grande architetto Portaluppi e tuttora abitata dai proprietari. Sul retro si trova la vigna di Leonardo da Vinci, donata all'artista dal Duca di Milano Ludovico il Moro.

Now on air