Giallo, viola o... Ecco i colori ideali per la camera da letto!

Giallo, viola o... Ecco i colori ideali per la camera da letto!

Rinnovare la camera da letto con pochi tocchi di design? E' facile e accessibile. Ecco come fare

Continua la nostra collaborazione con il portale internazionale di design Houzz, per mostrarvi case da sogno in Italia e all'estero, a cui ispirarvi per arredare il vostro appartamento, e per conoscere accorgimenti e consigli pratici per rendere sempre più bella e confortevole la vostra abitazione.

Questa settimana vi spieghiamo come rendere nuova e di design la camera da letto "per lui", con semplici tocchi di colore, tra l'eleganza dei toni pastello e le tinte unite

Di Sophie Mouton-Brisse per Houzz

Giallo: audacia estrema
Intenso e luminoso, il giallo è ideale per le stanze buie, che è in grado di schiarire come un raggio di sole costante. Malgrado l’energia che sprigiona sia piuttosto forte, non vi precluderà un buon sonno ristoratore. Questa tinta, apprezzata perché allegra e brillante, è usata di frequente per la zona giorno, l’ingresso e il corridoio, mentre si rivela una scelta alquanto inusuale in una camera da letto, anche se risulta estremamente gradevole.
Per smorzarla basterà accostarla a un grigio neutro che, abbinato a un giallo sole, darà vita a una combinazione armoniosa, capace di adattarsi a diversi stili, dal classico al contemporaneo e – perché no? – anche allo stile industriale.

Arancione: l'energia del fuoco
Dinamico e contemporaneo, l’arancione è un colore davvero affascinante che vale la pena di riscoprire anche in camera da letto. Per metterne ancor più in risalto il look attuale e moderno, basterà abbinarlo a tinte come il nero, il grigio scuro o il blu navy, alle quali la nuance infuocata saprà donare brio.

Rosso passione: largo alla sensualità
L’energia viva del rosso, colore che emette la vibrazione più intensa di tutti, non è proprio garanzia di un sonno pienamente ristoratore. La sua azione si colloca più nella sfera passionale. Il rosso puro dona dinamicità, eccita i sensi, però può anche innervosire perciò bisogna saperlo dosare bene: ricorrervi a piccoli tocchi, scegliendolo ad esempio per accessori o tessuti arredo, può essere una buona soluzione. Il bianco ne enfatizzerà la presenza, il grigio invece tenderà ad attenuarne l’effetto: a voi la scelta.

Viola scuro e prugna: tonalità ricche di fascino e mistero Colore notturno per eccellenza, il viola scuro e le sfumature violacee sono perfette per le camere da letto. È possibile accostarle a tinte altrettanto fredde, come ad esempio certi blu dai riflessi grigi per rendere l’ambiente più rilassante. Viceversa, se desiderate donare una nota di calore alla vostra stanza, potrete ricorrere ad alcuni accessori (lampade da comodino, lenzuola, ecc.) rosso scuro o dai toni più accesi.

Azzurro pastello Un’altra nuance pastello che dimostra come i colori tenui non siano affatto preclusi agli uomini. L’azzurro cielo, riposante e luminoso, si addice a svariati stili decorativi – dal classico al contemporaneo, fino allo scandinavo – dando vita ad atmosfere interessanti e ricche di luce. Unico accorgimento: essendo una tonalità “fredda”, questa tinta potrebbe apparire un po’ spenta e malinconica in una camera priva di luce. Evitate perciò di sceglierla se la vostra stanza è esposta a nord.

Now on air