E' il momento del relax: scegli il tuo tipo di letto ideale!

E' il momento del relax: scegli il tuo tipo di letto ideale!

Rasoterra, stile giapponese, o trionfale, con baldacchino? Fatti ispirare dalle foto e scegli il tuo letto ideale

Continua la nostra collaborazione con il portale internazionale di design Houzz, per mostrarvi case da sogno in Italia e all'estero, a cui ispirarvi per arredare il vostro appartamento, e per conoscere accorgimenti e consigli pratici per rendere sempre più bella e confortevole la vostra abitazione.

Questa settimana vi invitiamo a un dolce relax: vi facciamo infatti vedere alcuni letti d'ispirazione giapponese, minimalista, e altri decisamente trionfali, alti e con baldacchino. Qual è il vostro stile?

Di Giuditta Valentina Gentile per Houzz

Sono quasi due scuole di pensiero opposte. Da un lato i letti bassi d’ispirazione orientale caratterizzati da geometrie pulite ed essenziali, dall’altro quelli monumentali con una base imponente, grandi testate o strutture a baldacchino. In linea di principio è meno agevole alzarsi dai letti bassi, sono più scomodi da rifare e in alcuni casi la pulizia sotto risulta difficoltosa. In compenso hanno un ingombro percepito minore all’interno della stanza e sono adatti ad arredamenti contemporanei tendenti alla semplicità. Il letto alto è un retaggio dello sfarzo nobiliare e regale. Dal punto di vista funzionale l’altezza può tornare utile nel caso di letti contenitori, che prevedono un vano piuttosto ampio per riporre biancheria e vestiti. Scegliere tra letto basso e alto in ogni caso è molto personale ed è legata anche allo stile complessivo della casa. Vediamo tramite esempi in crescendo – dal più essenziale al più opulento – cosa caratterizza entrambi gli stili e alcune interessanti contaminazioni.

Raso terra

Libera da qualsiasi altro elemento questa stanza è veramente iper essenziale. Poggiare il materasso direttamente sul parquet può essere una soluzione buona per soppalchi e camere con altezze ridotte. Inoltre rende superfluo l’uso dei comodini. Il bianco contribuisce a far sembrare più ampio lo spazio.

Monacale

Gli spiriti minimalisti provano grande attrazione per la linearità assoluta degli arredi orientali: pochi elementi leggeri e facili da spostare. Una struttura quasi invisibile in legno e un futon, bello anche lasciato nudo, è il massimo della semplicità.

Cornice giroletto

D’ispirazione giapponese, il letto in foto presenta una base in legno che poggia a pavimento in cui è incassata una struttura a doghe che sostiene il materasso. Si sposa con una camera da letto spoglia e pressoché priva di arredi e decorazioni alle pareti.

Industriale/orientale

Un accostamento originale di grande effetto, adatto a loft con metrature generose: il materasso è adagiato su un’isola fatta di travi di legno massello accostate tra loro come una grande zattera. Interessanti i comodini realizzati con una lastra di ferro ripiegata.

Non solo colori chiari

Anche tinte scure possono sposarsi al minimal. In questo esempio dominano forme squadrate in faggio massello tinto noce con una testata sottile leggermente inclinata.

Serve l'aiuto di un interior designer?

Rilettura contemporanea

Alto con testaletto di considerevoli dimensioni in raso impunturato. Nel complesso risulta elegante e sobrio, complici anche i colori dei tessuti che spaziano dal grigio al blu polvere e carta da zucchero.

Baldacchino rigoroso

Un baldacchino in legno scuro massello con vere e proprie colonne tornite drappeggiato di tessuti color avorio non può passare inosservato. Si tratta di una struttura imponente, per chi vuole porre il letto decisamente al centro della stanza.

Now on air