WEB RADIO

Radio Kay Kay
 
Music Star Jovanotti
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Duets
 
Radio Bau & Co
 
RMC Hits
 
Music Star Zucchero
 
MC2
 
RMC Love Songs
 
Music Star Coldplay
 
RMC Italia
 
RMC New Classics
 
rmc
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC 90
 
Radio Festival
 
RMC Great Artists
 
Music Star Giorgia
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC 80
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC Marine
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 

Ecco come rendere più elegante la casa... usando solo le giuste combinazioni di colore

Dare un tocco più sofisticato e chic alla propria casa? E' possibile senza spendere una fortuna. Basta scegliere le combinazioni di colore più adatte. Ecco le più belle

Ecco come rendere più elegante la casa... usando solo le giuste combinazioni di colore

Continua la nostra collaborazione con il portale internazionale di design Houzz, per mostrarvi case da sogno in Italia e all'estero, a cui ispirarvi per arredare il vostro appartamento, e per conoscere accorgimenti e consigli pratici per rendere sempre più bella e confortevole la vostra abitazione.

L'argomento di questa settimana è il living. Come renderlo più sofisticato ed elegante, in modo facile e soprattutto con poca spesa? L'idea più efficace è quella di giocare con i colori. Ecco alcuni esempi che possono ispirarvi.

Di Claudia Schiera per Houzz

Stile assoluto con sua altezza il verde

Colore dall’indiscusso fascino, negli ultimi tempi (complice anche lo stile Jungalow) è entrato con decisione nel mondo dell’arredo. Denso e carismatico, nelle sue sfumature più raffinate – per intenderci quelle del verde bosco, del verde menta, del verde pino e del verde bottiglia – è ideale per completare o per riorganizzare con contemporanea eleganza la zona giorno. Che sia declinato a parete per creare un fondo, come tinta unita base, sviluppato in carte da parati molto attuali, o articolato su mobili e complementi d’arredo (pensate a un imbottito di velluto) il risultato difficilmente tradirà le aspettative.

Come abbinarlo: con il bianco (dal color gesso al crema), con l’immancabile grigio e con le tonalità del legno più rosse come i doussiè o il ciliegio.

Tortora, un classico senza tempo

Intramontabile, molto amato e sofisticato al primo sguardo, il tortora – tonalità sul grigio che prende il nome dalle piume degli omonimi uccelli – è fra le colorazioni neutre una delle più raffinate e utilizzate. Suscettibile di sfumature, anche molto dissimili fra di loro, nelle sue gradazioni più neutre e calde regala ambienti raffinati ed estremamente versatili da vestire e completare a piacimento. Chiaro e pacato può però talvolta risultare anonimo, per questa ragione va rivitalizzato con mobili e arredi dai colori decisi e dal design forte.

Come abbinarlo: con il nero, con il color crema e con il grigio ferro. Arredi laccati, paglia di Vienna e qualche punta metallica di oro saranno ideali per creare raffinati mix e composizioni eclettiche che sdrammatizzano e personalizzano con stile la più neutra delle tinte.

Dal melograno al marsala

È nelle gradazioni più intense e compatte del rosso che si gioca la tendenza più chic per la sala da pranzo. Bordeaux, marsala, melograno e vinaccia le cromie che negli ultimi anni spopolano. Complice anche la moda, che nelle ultime stagioni ha fatto di questi colori un vero e proprio cavallo di battaglia, le gradazioni più chiuse di rosso si prestano a composizioni eleganti e a contrasti intensi, soprattutto nella zona giorno. Da scegliere per una o più pareti, anche in questo caso per carte da parati fantasiose o per pareti tinta unita, necessitano però di un progetto d’arredo preciso. Essendo, infatti, dei colori forti e impattanti vanno sempre valutati avendo chiaro il risultato finale per evitare confusione o ambienti frastornanti.

Come abbinarlo: alle essenze di legno più scure per non sbagliare o al rosa cipria se si desidera qualcosa di particolare e inusuale.

Altre dee per mobili sala moderni

Blu intenso: solo se lo spazio è ampio

Da poco tempo impiegato come tinta d’arredo nelle tonalità più scure, soprattutto per la zona giorno, il blu intenso porta con sé un’innata eleganza e per questo è ideale per comporre soluzioni d’arredo chic e di grande qualità. Per essere utilizzato al meglio, necessita però di spazi ampi, dotati di una buona luce naturale (il rischio al contrario è che sembri nero) e di essere abbinato a uno stile d’arredo essenziale evitando mobili e arredi dalle linee troppo classiche o eccessivamente decorati.

Come abbinarlo: ai colori della terra, dal marrone al ruggine, al giallo senape (il mix è elegantissimo) e al legno scuro, per creare interessanti contrasti di tonalità e materiali.

Sale da pranzo moderne

Legno e nero

Fra le combinazioni più attuali da realizzare, la coppia nero-legno è perfetta per chi non ama gli eccessi. Estremamente raffinata è fra le soluzioni d’arredo più versatili. Ideale per comporre nel migliore dei modi soluzioni stilistiche di vario genere (anche quelle un po’ confuse) può essere interessante per rivisitare un classico stile anni Cinquanta, per fornire una versione ultra raffinata del gettonassimo stile scandinavo o per attualizzare, e rendere meno ovvio, uno stile shabbi chic un po’ visto e rivisto.Importantissime, in questo caso, saranno le pareti, da fare bianchissime e a cui abbinare mobili e complementi neri da intervallare ad arredi e superfici in caldo legno (meglio se invecchiato).

Come abbinarlo: alla coppia di partenza è preferibile non aggiungere altri colori. Se si vuole fare qualche piccola divagazione, si può optare per grigio tenue o color crema per armonizzare e rendere più caldo l’insieme.