WEB RADIO

RMC Love Songs
 
RMC Great Artists
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Duets
 
Radio Bau & Co
 
RMC New Classics
 
RMC Italia
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Zucchero
 
Music Star Jovanotti
 
MC2
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Radio Kay Kay
 
Radio Festival
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC Hits
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC 80
 
RMC Marine
 
RMC 90
 
rmc
 
Music Star Giorgia
 
Monte Carlo Nights Story
 

I figli di mamme anziane più sani e intelligenti

Un recente studio ha dimostrato che le mamme più anziane hanno figli sani, alti e con voti più alti

I figli di mamme anziane più sani e intelligenti

Per anni si è detto che avere figli in tarda età non è consigliato, sia perché è più facile che il bambino sviluppi problemi genetici o di salute, sia perché è più difficile seguirlo nella crescita. Un recente studio pubblicato dalla rivista Population and Development Review avrebbe dimostrato però che ci sono anche dei lati positivi nell’avere una madre più anziana.

Gli scienziati Kieron Barclay e Mikko Myrskylä hanno analizzato i dati presi da oltre un milione e mezzo di uomini e donne svedesi nati tra il 1950 e il 1991 e i risultati hanno dimostrato che le madri che hanno concepito un figlio a 40 anni o più hanno avuto figli più sani, più alti, con voti scolastici migliori e con più probabilità di conseguire una laurea. In generale, quindi, i figli non solo sarebbero stati più in salute, ma avrebbero anche avuto più possibilità di trovare un buon lavoro grazie all’alto grado d’istruzione.

Per essere ancora più certi delle conclusioni, gli studiosi hanno esaminato anche i fratelli, che sono cresciuti nello stesso ambiente e verosimilmente hanno avuto le stesse possibilità, ma che la madre aveva ovviamente concepito a età differenti.

È giusto dire però che la ricerca ha anche confermato dati già noti e assai più negativi: ad esempio il fatto che le madri anziane hanno più probabilità di avere figli affetti da sindrome di Down, ipertensione, diabete e che avranno più probabilità di sviluppare una forma di Alzheimer. Stando ai due studiosi però “I benefici connessi con l'essere nati da una madre in avanti con l'età superano i singoli fattori di rischio. Abbiamo bisogno di sviluppare una prospettiva diversa riguardo all'età del concepimento”.