WEB RADIO

RMC Duets
 
RMC 80
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC Hits
 
Music Star Jovanotti
 
Radio Festival
 
MC2
 
Radio Bau & Co
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Giorgia
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Music Star Zucchero
 
RMC Marine
 
Xmas Radio
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC Italia
 
Radio Monte Carlo FM
 
rmc
 
RMC New Classics
 
Radio Kay Kay
 
RMC Love Songs
 
RMC Great Artists
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC 90
 

12 comportamenti di cui le donne non devono vergognarsi!

Le proprie emozioni, i propri desideri, gli errori che permettono di crescere: ecco ciò per cui non ci si deve mai sentire in colpa

12 comportamenti di cui le donne non devono vergognarsi!

Le donne tendono spesso a sentirsi in colpa per eventi accaduti in modo del tutto naturale, per problemi che non hanno causato, addirittura per aver manifestato le proprie emozioni. Un atteggiamento sbagliato, che non consente di crescere e prendere il controllo della propria vita. Ecco un promemoria di tutto ciò di cui non ci si deve mai vergognare, secondo la giornalista dell’Huffington Post Lindsay Holmes.

1- Le proprie emozioni

Non c’è nulla di male, o peggio ancora, da nascondere, se si piange, o si è preoccupate, o si infonde grande passione in quel che si fa. Le emozioni fanno parte della natura umana e non vanno represse: ne va della propria salute psicologica e del proprio equilibrio affettivo.

2- Il modo con cui si affrontano le emozioni

Ciascuna ha il suo modo di reagire alle emozioni, per affrontarle e renderle parte del vissuto. Può trattarsi di una corsa liberatoria nel parco col cellulare spento, di una lunga lettera in cui si espongono le proprie ragioni, di un no pronunciato con decisione. L’importante è non sentirsi mai in colpa per questi atteggiamenti.

3- Il rifiuto altrui

Se a qualcuno non piace il vostro modo di pensare, il vostro aspetto, il vostro modo di fare… è un suo problema e voi non dovete certo preoccuparvene. Essere autentiche e fedeli a se stesse è il modo migliore per accrescere la propria autostima.

4- Gli errori

Gli esseri umani compiono errori, grandi e piccoli, è nella loro natura. Se siete disposte a perdonare gli altri per i loro sbagli, perché non usare la stessa indulgenza anche verso se stesse?

5- La propria situazione (se paragonata a quella altrui)

Non si deve mai paragonare la propria vita, la propria situazione, a quella delle altre persone. Vergognarsi per ciò che non si ha e che altri invece hanno è poco costruttivo e non tiene conto delle situazioni diverse che ciascuno affronta nella vita, e della propria speciale, preziosa singolarità.

6- I propri bisogni

Gli essere umani sono molto complessi e diversi l’uno dall’altro. Le necessità di ciascuno non possono dunque essere uguali a quelle altrui. Ecco perché non bisogna stupirsi (e men che meno scusarsi) se si desidera qualcosa di originale o meno consueto del solito nella propria vita o nel proprio lavoro.

7- I propri piaceri

Guardare un film romantico divorando del buon gelato, o amare gli aperitivi con le amiche, lo shopping, o la meditazione prima di andare a letto… I piccoli piaceri della vita, quelli che con poco sanno come rendervi felici, non sono nulla di cui vergognarsi, anzi. E non vanno nascosti, perché non c’è nulla di male nel gratificarsi in questo modo.

8- I propri difetti

Si nasce con alcuni doni speciali, ma non con tutti. Quindi si può essere bravi in alcuni aspetti della vita e disastrosi in altri. Si può possedere un talento particolare, ma anche avere un difetto altrettanto particolare… Di cui non bisogna vergognarsi, la persona perfetta non esiste e l’attenzione va posta su ciò che di bello e unico si sa fare, non sulle proprie sbadataggini e mancanze (comuni a tutti gli esseri umani).

9 – Il proprio ego

La relazione più importante che si possa avere? È quella con il proprio cuore, la propria anima, la propria psiche. Ecco perché non bisogna cedere sempre agli altri, ma ricordarsi di coccolare il proprio ego e proteggerlo quando è necessario.

10- La fiducia tradita

Sentirsi in colpa perché qualcuno ha tradito la vostra fiducia è un atteggiamento sbagliato. Chi infatti dovrebbe scusarsi è la persona che si è comportata male. Maturare per questo un atteggiamento di diffidenza, erigere solide barriere emotive per difendersi dalla nuove conoscenze è un errore che può solo danneggiare la vostra vita. E renderla più solitaria.

11- Una relazione finita

L’insegnamento in questo caso è davvero semplice: alcune persone non sono destinate a stare nella vostra vita oltre il periodo di tempo necessario per impartirvi una certa lezione.

12- Il passato

Rimuginare continuamente sul proprio passato ogni giorno è come indossare al mattino una collana ormai del tutto fuori moda. L’unica direzione in cui muoversi è quella davanti a voi, è il futuro. E gli eventi negativi del passato sono, appunto, ormai il passato.