WEB RADIO

RMC 90
 
RMC Hits
 
MC2
 
Radio Kay Kay
 
Radio Festival
 
RMC Italia
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Music Star Zucchero
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Marine
 
RMC Duets
 
Music Star Coldplay
 
Radio Bau & Co
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC Great Artists
 
RMC New Classics
 
rmc
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Jovanotti
 
Music Star Giorgia
 
RMC 80
 
RMC Love Songs
 

13 modi per essere sempre all’altezza della situazione

Un party, un meeting aziendale, un colloquio di lavoro… Ecco come comportarsi per essere sempre al massimo e dare una buona impressione di sé

13 modi per essere sempre all’altezza della situazione

Molte persone sono convinte che sapersi comportare con disinvoltura in società e rendersi gradevoli e apprezzati in occasioni come party, meeting aziendali o colloqui di lavoro sia un talento naturale: lo si possiede o se ne è del tutto privi. Nulla di più sbagliato. A sfatare questo mito è stata anche l’UCLA (University of California, Los Angeles) che, dopo uno studio condotto su 500 persone, ha messo in luce come la caratteristiche più apprezzate negli altri non siano l’intelligenza o il fascino (doti innate), ma la sincerità e l’empatia. Ecco dunque tredici comportamenti che aiutano a dare il meglio di sé in ogni occasione:

1- Fare domande

Chi pone domande al suo interlocutore mostra in questo modo di essere interessato e attento a ciò che quest’ultimo sta dicendo. Alla persone fa piacere essere ascoltate. Essere invece pensierosi e distratti fa sì che gli altri riportino una pessima impressione.

2- Non guardare il cellulare

Scrutare di continuo lo schermo del proprio telefono mentre si parla con qualcuno, o peggio ancora, digitare messaggi, comunica all’interlocutore che non si è affatto concentrati sull’argomento di cui sta parlando.

3- Essere sinceri

Le persone amano chi è naturale e spontaneo e si comporta in modo sincero e onesto. Sono caratteristiche che fanno aumentare la fiducia. Inoltre, esprimere le proprie opinioni personali rende sempre più interessanti rispetto a chi scivola per pigrizia o timidezza nei luoghi comuni.

4- Non avere pregiudizi

Avere una mentalità aperta aiuta a entrare in relazione con gli altri. Una conversazione con persone animate da pregiudizi non è invece mai piacevole, né costruttiva. Inoltre, non avere pregiudizi aiuta a vedere la realtà in modo creativo e facilita il nascere di idee originali.

5- Non comportarsi da protagonista

Voler stare al centro della scena e cercare disperatamente di catturare l’attenzione altrui sono comportamenti che mettono in cattiva luce. Per fare una buona impressione non bisogna essere istrionici, ma al contrario, amichevoli, affidabili, socievoli. Se si riceve un complimento, magari per il lavoro svolto, è sempre bene condividerlo con il resto del proprio team lavorativo.

6 – Essere concreti

Le persone con cui entriamo in contatto, soprattutto se si tratta di lavoro, apprezzano chi si dimostra affidabile, serio, razionale. Un’altra caratteristica ben valutata è la costanza del carattere: i bruschi cambiamenti d’umore non sono mai ben visti…

7 – Usare un linguaggio del corpo positivo

Anche i nostri gesti parlano di noi. E ci presentano nel migliore dei modi, se fissiamo il nostro interlocutore negli occhi, parliamo con voce gentile, ma ferma, se la postura del corpo è rilassata (niente braccia incrociate) e protesa verso gli altri.

8 – Dare subito una buona impressione

Sono i primi minuti di conoscenza che stabiliscono l’opinione che gli altri hanno di noi. Durante il resto della conversazione, le persone cercano di consolidare le loro prime impressioni. Per questo è importante dare subito un’ottima presentazione di sé: sorridendo, stringendo con calore la mano quando ci si presenta, mantenendo una postura eretta, con le spalle ben stese.

9- Chiamare le persone per nome

È il nome a regalarci la nostra individualità e a tutti fa piacere essere ricordati e chiamati per nome durante una conversazione. Ecco perché è bene cercare di imparare subito i nomi delle persone quando si è presentati e poi farne uso nel corso del dialogo. Se si tende a dimenticarli, meglio chiederli una seconda volta piuttosto che non nominarli mai.

10- Sorridere

Un gesto che fa parte di quei fondamentali messaggi del corpo che ben dispongono gli altri nei nostri confronti.

11- Essere discreti

Raccontare subito all’interlocutore i propri problemi personali e parlare di sé troppo intimamente mette a disagio gli interlocutori, che possono anche ritenervi persone che tendono a piangersi addosso. Meglio dosare con discrezione le informazioni personali che si vogliono condividere con gli altri.

12 – Sapere chi toccare (e come)

Toccare leggermente l’interlocutore nel corso di una conversazione scatena nel suo cervello la produzione di ossitocina, neuro-trasmettitore che comunica fiducia e sensazioni positive. Un tocco della spalla, o, se la confidenza è maggiore, un abbraccio fraterno, aumentano dunque la fiducia degli altri in voi. Stando sempre però attenti a non esagerare, o a avvicinarsi in modo inappropriato a chi fa subito capire di non apprezzare questo tipo di contatti.

13 – Parlando, unire passione e ironia

Dimostrare di avere delle passioni, e parlarne con entusiasmo, è sempre positivo, manifesta interessi e vitalità. Che vanno però bilanciati con una conversazione scherzosa e capace di divertire l’interlocutore, altrimenti si può dare l’impressione di essere ossessivamente focalizzati su un unico argomento.

In Evidenza