Un hotel di Tokyo lancia, solo per le donne, le… camere dove piangere e combattere lo stress!

Un hotel di Tokyo lancia, solo per le donne, le… camere dove piangere e combattere lo stress!

Niente di meglio di un pianto consolatorio per scaricare la tensione. Soprattutto se si può farlo in una stanza confortevole e attrezzata con tutti gli optional di lusso per affrontare le lacrime

Un hotel di Tokyo ha lanciato un’iniziativa che sta facendo molto parlare di sé. Si tratta delle “crying rooms”, stanze appositamente attrezzate per consentire alle donne troppo stressate a causa degli impegni lavorativi e familiari di scaricare la tensione accumulata con un rigenerante pianto consolatorio.

Un servizio di prim'ordine

Una simile idea è venuta in mente ai manager del Mitsui Garden Yotsuya hotel, nel frenetico quartiere Shinjuku della capitale nipponica. Yohei Ezato, ufficio stampa dell’albergo, ha dichiarato al magazine The New York Post che molte donne giapponesi sono costantemente sotto pressione e che è stato desiderio della direzione dell’hotel «offrire a chi sente ogni giorno il bisogno di piangere una camera ideale per sfogare lo stress». Ad accogliere queste particolari clienti, un servizio di prim’ordine: fazzolettini soffici come il cashmere, per non arrossare gli occhi; struccanti e maschere riposanti, per non ritrovarsi con il viso gonfio dopo un pianto liberatorio; lenzuola calde, pantofoline, pigiama e tè verde per coccolarsi. E perfino una selezione di film malinconici e manga tristi, per dar libero sfogo alle lacrime più torrenziali.

Solo per donne

Per una camera (tutte rigorosamente singole, chi infatti vorrebbe piangere di fronte a qualcun altro?) si paga l’equivalente di circa 75 euro. E per gli uomini desiderosi di sfogarsi e piangere al riparo di una confortevole camera d’albergo? Che si rassegnino: l’hotel non ha infatti in programma alcuna stanza riservata loro…

Now on air