Quali sono i cibi più indigesti?

16/11/2015

Quali sono i cibi più indigesti?

I tempi di digestione degli alimenti possono variare

Un pausa pranzo veloce e poi di nuovo sulla scrivania a lavorare. Purtroppo il nostro stile di vita non facilità una buona digestione. La disgestione è un lungo processo che comincia nella bocca e termina nell’intestino: per percorrere i 10-12 metri del nostro sistema digerente, un alimento sostanzioso può impiegare anche 80 ore.

I cibi più difficili da digerire sono quelli che richiedono un tempo lungo per essere trasformati in sostanze più semplici e più facili da assorbire e assimilare dall’organismo. La digestione, infatti, è la riduzione delle molecole complesse del cibo in molecole più semplici.

Attenzione alle sardine sott’olio!

I tempi di digestione variano in funzione della capacità di frammentare più o meno velocemente un alimento da parte degli enzimi deputati alla digestione di ciascun tipo di alimento, ed è in generale più veloce per i carboidrati, seguiti dai grassi, per finire con le proteine. In linea generale i carboidrati si fermano per 1-2 ore, i grassi per 5 ore o più, le proteine dalle 3 alle 4 ore.  In generale, i tempi di digestione aumentano proporzionalmente al contenuto in grassi degli alimenti, mentre diminuiscono quando il cibo viene masticato con cura, adeguatamente cotto od ha una consistenza liquida. Tra i vari metodi di cottura, quelli più impegnativi dal punto di vista digestivo sono la frittura e la grigliatura (in particolare se sono presenti parti carbonizzate).

Per avere un'idea dell'importanza di un'adeguata masticazione, basti pensare che i frullati di frutta e verdura vengono digeriti assai più rapidamente rispetto alla materia prima intera. Ovviamente non mancano le eccezioni; il latte intero, ad esempio, richiede tempi di digestione abbastanza lunghi nonostante sia liquido. Il glucosio e miele si digeriscono in soli 30 minuti, per una porzione di sardine sott’olio servono oltre 6 ore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1500

Stefano  Bragatto

Stefano Bragatto

Stefano Bragatto è Laureato in Farmacia all’Università degli Studi di Trieste. E’ la voce più giovane di RMC, anche se il suo debutto nel network monegasco risale al 2001.

Ama viaggiare, leggere i quotidiani e ascoltare la radio! Tifa per l'Udinese e i suoi artisti preferiti sono: Zucchero, Venditti, Keane, Simply Red, Anita Baker e Sade.

Calendario dei post