Perché ci mangiamo le unghie?

12/11/2015

Perché ci mangiamo le unghie?

Ecco le cause che ci spingono a compiere questo comportamento.

L’onicofagia è l’abitudine di rosicchiarsi le unghie. E’ un gesto piuttosto antiestetico, molto diffuso. Solo tra gli adolescenti, lo fa il 45% della popolazione e smettere è per molti una sfida impossibile.

Ma che cosa ci spinge a mangiarci le unghie?

Un'ipotesi riconducibile alle teorie di Sigmund Freud legge, in questo gesto, una cosiddetta "fissazione orale", e cioè il mancato superamento di una fase specifica dello sviluppo psico-sessuale - la cosiddetta "fase orale". Chi si mangia le unghie potrebbe aver avuto, in base a questa interpretazione, problemi con l'allattamento (è forse stato allattato troppo poco, o troppo a lungo).

Altre scuole di pensiero vedono nel gesto di mangiarsi le unghie un sintomo di ansia nervosa. Per altri potrebbe rappresentare una semplice abitudine. Portarsi le mani alla bocca è un gesto molto facile, primitivo e automatico. Inoltre, mangiarsi le unghie ha per certi versi anche una funzione di "ordine" - serve a livellare le unghie evitando che crescano troppo e scongiurando il rischio che si spezzino. Una forma di piacere che ci si può procurare anche in pubblico, e senza dare scandalo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1500

Stefano  Bragatto

Stefano Bragatto

Stefano Bragatto è Laureato in Farmacia all’Università degli Studi di Trieste. E’ la voce più giovane di RMC, anche se il suo debutto nel network monegasco risale al 2001.

Ama viaggiare, leggere i quotidiani e ascoltare la radio! Tifa per l'Udinese e i suoi artisti preferiti sono: Zucchero, Venditti, Keane, Simply Red, Anita Baker e Sade.

Calendario dei post