Polemica Kate Middleton: perché è apparsa in verde alla cerimonia dei BAFTA?

Polemica Kate Middleton: perché è apparsa in verde alla cerimonia dei BAFTA?

Alla premiazione dei BAFTA (gli Oscar britannici) tutte le attrici si sono presentate in nero, per sostenere la protesta contro la violenza sulle donne. Solo Kate Middleton vestiva in verde. Ma c'è un motivo...

Dopo i Golden Globes, anche ai Bafta le star del cinema si sono alleate per sostenere le donne vittime di abusi sessuali e si sono presentate alla cerimonia tutte in nero, con tanto di spilletta del movimento “Time’s Up”. Tutte tranne Kate Middleton, che si è presentata agli Oscar inglesi con un abito verde scuro e una splendida collana di smeraldi.

La scelta del verde ha fatto molto discutere e sui social è scoppiata la polemica: perché Kate non indossa il nero, sostenendo così la causa di Time's Up? Proprio questo è il punto. L'etichetta reale vieta ai componenti della Royal Family di sostenere qualunque movimento. La Famiglia Reale deve sempre essere al di sopra delle fazioni. Ecco perché Kate non si è presentata in total black. A ben guardare, però, il suo appoggio alla causa c'è stato: la Duchessa di Cambridge ha infatti scelto di abbinare all'abito una borsa e una cintura tutte nere. 

Da quando è scoppiato lo scandalo degli abusi sessuali nel mondo del cinema (ma non solo) Hollywood ha deciso di mandare un messaggio forte contro ogni forma di abuso, per arginare una triste prassi che numerose testimonianze hanno fatto emergere dopo anni di omertoso silenzio.

Nel frattempo sono tante le star del mondo dello spettacolo che sono scese in campo a sostegno di Time’s Up, l’organizzazione nata proprio in difesa delle vittime di molestie sessuali dopo il caso Weinstein: Emma Watson, l’attrice arrivata alla ribalta con la saga di Harry Potter, ha infatti donato 1 milione di sterline da destinare come fondo a sostegno delle donne vittime di abusi e violenze nel mondo del lavoro. Tra le altre sostenitrici, oltre 200, firmatarie di una lettera aperta a sostegno di tale fondo, spiccano i nomi di Kate Winslet, Keira Knightley, Emma Thompson, Kristin Scott Thomas e tante altre. Obiettivo di Time’s Up è quello di estirpare attraverso un movimento internazionale la cultura degli abusi nel mondo del cinema e del lavoro in generale.

Now on air