I rumori del passato? Eccoli raccolti in un sito incredibile

I rumori del passato? Eccoli raccolti in un incredibile sito

Conserve the Sound raccoglie al suo interno rumori di macchine per scrivere, telefoni a rotella, timbri e tanto altro. Un museo sonoro che custodisce la nostra memoria

Chi si ricorda del tipico rumore della rotella del telefono? E della calcolatrice analogica? In pochi forse, di sicuro quelli che hanno dai 30 anni in su. Gli altri, le cosiddette nuove generazioni, sono nati quando nella nostra società è avvenuto un cambiamento epocale: l’avvento della tecnologia e l’immediata digitalizzazione infatti hanno mandato in archivio per sempre alcuni dei suoni appartenenti ormai al lontano passato. Come fare allora per conservare queste preziose memorie?

È quello che si sono chiesti gli ideatori del sito Conserve the Sound, una sorta di museo sonoro che custodisce buona parte dei suoni del passato. Dal 2013 il sito raccoglie rumori, battiti, suoni di una volta che ormai da anni sono finiti nel dimenticatoio.

Siete curiosi di riscoprire qualche suono che ricorda la vostra infanzia o un momento specifico del vostro passato? Ve ne elenchiamo qualcuno.


Il timbro

Immancabile in ogni ufficio, il timbro (che a dire il vero viene ancora utilizzato) è un suono tipico del passato, quando sulle scrivanie se ne usavano di ogni tipo.

La calcolatrice analogica

Oggi conosciamo solo le calcolatrici digitali, soprattutto quelle degli smartphone e dei pc. Ma prima esistevano le calcolatrici analogiche, con grandi tasti che facevano un rumore molto particolare, inconfondibile per molti. Conserve the Sound ha archiviato il suono della Olivetti Dividisumma 33 degli anni Settanta.

La macchina per scrivere

Oggetto vintage per eccellenza, la macchina per scrivere ha accompagnato la nostra società fino agli Anni Ottanta, quando poi ha iniziato a scomparire per lasciare il passo ai computer. Battere i suoi tasti somigliava a una vera e propria sinfonia.

La musicassetta


Magari un giorno, proprio come il vinile, tornerà di moda, ma per ora trovare una musicassetta in un negozio è alquanto difficile. Vi ricordate il suono tipico di quando veniva riavvolta con una matita o una penna?

Il telefono a rotella

I più giovani magari lo avranno visto in qualche film del passato: il telefono a rotella è stato un must in ogni casa fino a non molto tempo fa. Il suono che potete sentire è del W38 degli Anni Trenta.

Il Nintendo

Chi giocava al Nintendo negli anni Ottanta di sicuro ricorderà il rumore della cassetta che veniva inserita nella console.

La Reflex

Le prime reflex analogiche facevano un rumore molto singolare: bisognava caricare la pellicola e poi scattare. Conserve the Sound vi propone il rumore di una Nikon Fe 2 degli anni Ottanta.

Now on air