Nomadi digitali: i migliori posti al mondo dove lavorare da remoto

Nomadi digitali: i migliori posti al mondo dove lavorare lontani dall'ufficio

Grazie allo smart working ora, grazie ad un pc collegato a internet, si può lavorare da ogni angolo del mondo: abbiamo scovato quelli più belli

Chi non ha mai sognato di avere un ufficio vista mare, fare una pausa sorseggiando un mojito sulla spiaggia mentre si prende un po’ di sole? Tutti probabilmente ma oggi, grazie al cosiddetto smart working, è possibile svolgere il proprio lavoro da angoli del mondo che assomigliano a veri e propri paradisi terrestri.

Lavorare da remoto è infatti oggi una possibilità che danno molte aziende: basta un pc, un collegamento a internet e il gioco è fatto. E se ci sono clienti particolarmente esigenti e problemi di sorta basta utilizzare programmi come Skype per mettersi in contatto in un lampo.

Negli ultimi tempi sempre più persone svolgono il proprio lavoro lontano dall’ufficio, a volte lontanissimo. C’è infatti chi si trova in un’altra città, chi addirittura in un’altra nazione, per non parlare invece di quelli che si trovano dalla parte opposta del mondo. E proprio per farvi venire qualche strana idea sul vostro futuro lavorativo abbiamo pensato di raccogliere qui di seguito alcuni dei migliori posti al mondo dove lavorare da remoto. Pronti con il mappamondo o Google Maps?


Chiang Mai, Thailandia

La Thailandia è un Paese ricco di fascino dove ogni anno centinaia di migliaia di turisti si rifugiano per riconnettersi alla natura e trova la pace. E tra una gita in scooter, un toast con avocado e una escursione nella giungla, c’è chi lavora. Nella provincia di Chiang Mai vi sono ottimi collegamenti veloci ed è uno dei luoghi scelti da professionisti di tutto il mondo per “lavorare”.


Bali, Indonesia

Non a caso Bali è una meta gettonata da turisti di tutto il mondo. E tanti smart worker l’hanno letteralmente presa di mira: a Canggu ad esempio, se si va a prendere un caffè in un bar non si può fare a meno di sentire altri clienti parlare di “social media strategy”, “riunioni online” e “email marketing”.


Lisbona, Portogallo

Oltre alle mete esotiche vi è anche una città europea: Lisbona ad esempio, è la capitale del Vecchio Continente dei nomadi digitali. Alta qualità della vita, stile di vita rilassato e la sua economicità infatti fanno gola a molti.


Medellin, Colombia

Vincitrice del premio come città più innovativa del 2013, Medellin è ricca di spazi di co-working e il quartiere di El Poblado ospita tanti lavoratori da remoto nei suoi suggestivi bar. E se siete amanti del caffè, beh, questo è il posto giusto: vi trovate in Colombia!


Hoi An, Vietnam

Anche il Vietnam si sta attrezzando per offrire servizi all’avanguardia per i lavoratori da remoto. Qui inoltre la vita costa poco, la connessione è ottima, c’è un buon caffè e i dintorni di Hoi An sono splendidi.

#베트남 #호이안 #올드타운 #vietnam #hoian #oldtown

Un post condiviso da ji---hyun Lee (@dkrk317) in data:


Oaxaca, Messico

Oaxaca è divenuta famosa tra i nomadi digitali per la sua atmosfera unica e per il basso costo della vita. Nei dintorni ci sono tantissime attività interessanti da fare e molti smart worker statunitensi l’hanno scelta come luogo dove lavorare.


Panama City, Panama

Se la paragonimao agli altri posti, Panama City, la capitale dello stato di Panama, è relativamente costosa. Allo stesso tempo però viene scelta per la sua modernità, per il suo meltin pot metropolitano e per la bellezza del suo centro storico. Non proprio la meta adatta a tutti, è vero, in ogni caso non può non essere inserita in questa lista.

Now on air