Sapete perché gli atleti italiani indossano divise azzurre?

Azzurri, ma perché? Ecco il motivo per cui gli atleti italiani indossano divise di questo colore

Vi riveliamo perché le divise dei nostri atleti sono azzurre. Il motivo è da cercarsi nella storia...

I nostri atleti sono conosciuti in tutto il mondo come “gli azzurri”. È il colore delle nostre divise quando portiamo la nostra bandiera in giro per il mondo nelle varie manifestazioni sportive. Ma perché proprio l'azzurro visto che nel nostro tricolore non ve n'è traccia?

La spiegazione è semplice e va ricercata nella storia della nostra nazione: l’azzurro infatti era uno dei colori ufficiali della Famiglia Reale dei Savoia. I primi riferimenti storici sul colore azzurro utilizzato dai Savoia risalgono addirittura al 1366, quando Amedeo VI di Savoia utilizzò un drappo azzurro su una nave insieme al simbolo bianco e rosso della casa reale per omaggiare la Madonna. Da allora l’azzurro venne sempre più utilizzato fino a che, nel 1500, per gli ufficiali dell’esercito italiano, divenne obbligatorio indossare una sciarpa azzurra, tradizione tutt’oggi ancora in vigore. L’azzurro fece capolino poi anche nelle bandiere tricolori e in quelle del Regno d’Italia. Quando venne sancita l’Unità d’Italia nel 1861 l’azzurro era presente come bordatura dello stemma dei Savoia. Quando l’Italia divenne una Repubblica furono abbandonati sia lo stemma dei Savoia, sia l’azzurro.

Il colore però rimase nelle divise degli sportivi in quanto nel 1911 la nazionale italiana di calcio scelse le divise azzurre proprio in omaggio ai Savoia. Da allora tutte le divise degli sportivi rimasero fedeli all’azzurro, anche dopo che venne instaurata la Repubblica.

In foto, l'azzurra Federica Brignone vincitrice della medaglia di bronzo nello Slalom Gigante alle Olimpiadi di Pyeongchang. 

Now on air