Andare al lavoro prima delle 10? Fa male!

Andare al lavoro prima delle 10? Fa male!

L'allarme arriva dall'università di Oxford: lavorare prima delle 10 del mattino è nocivo per la salute

Ecco una notizia che sfaterà alcuni falsi miti, primo fra tutti quello ispirato al famoso proverbio "Il mattino ha l'oro in bocca". Non è così, almeno secondo gli ultimi studi scientifici.

Lavorare infatti prima delle 10 del mattino provoca stress, calo di attenzione e riduzione della produttività. La tesi è portata avanti da Paul Kelley, ricercatore dell'Università di Oxford: secondo i suoi studi, andare al lavoro prima delle 10 provoca aumento di peso, calo delle difese immunitarie, perdita della memoria e dell'attenzione.

Numerosi test hanno già provato che i ragazzi di dieci anni sono poco concentrati prima delle 10 e che i sedicenni hanno migliori risultati dopo le 11. Inoltre, ulteriori studi condotti su volontari hanno dimostrato come la scarsità di sonno influisce su ben 711 geni diversi. Dormire poco, sempre secondo la scienza, può causare obesità, malattie cardiovascolari e deficit cognitivi. 

"E' un'importante questione sociale», ha ribadito Kelley, in un articolo pubblicato su repubblica.it «Se i dipendenti iniziano a lavorare prima delle 10 sono stanchi, demotivati. Nella nostra società ci sono molte persone che soffrono di carenza di sonno. In questo modo si danneggia la salute. Anche cuore e fegato si adattano male a questi ritmi. Non si può influire in modo negativo sull'orologio biologico e non è possibile adattarsi all'imposizione di svegliarsi a una determinata ora del giorno. Succede anche negli ospedali e nelle carceri. Gli individui vengono svegliati per mangiare cibo che in quel momento non vogliono. La carenza di sonno è una tortura».

Now on air