WEB RADIO

RMC Marine
 
Radio Bau & Co
 
RMC 80
 
RMC Love Songs
 
Music Star Jovanotti
 
Music Star Zucchero
 
MC2
 
RMC 90
 
Radio Monte Carlo FM
 
rmc
 
Radio Festival
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Radio Kay Kay
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Coldplay
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC Duets
 
Music Star Giorgia
 
RMC New Classics
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Hits
 
Xmas Radio
 
RMC Italia
 
RMC Great Artists
 
Music Star Tiziano Ferro
 

Il 20 giugno il solstizio d'estate: un falò per festeggiare la notte più corta dell'anno

Il sole sembra fermarsi e le giornate si allungano: il solstizio d’estate è carico di significati simbolici. Ecco perché e come festeggiarlo.

Il 20 giugno il solstizio d'estate: un falò per festeggiare la notte più corta dell'anno

 “Il sole si ferma”. È questo il significato della parola solstizio, perché la sensazione è quella, appunto, che il sole blocchi la sua attività per un po’, quanto basta per allungare il giorno e quindi, accorciare la notte. E, di fatto, il solstizio d’estate è la notte più corta dell’anno: quest’anno sarà tra il 20 e il 21 giugno.

Ma cosa accade dal punto di vista astronomico? In questo giorno il sole, raggiungendo il punto più alto rispetto all’equatore, ha i propri raggi allo zenit, quindi perpendicolari sopra il tropico del Cancro.

Quello che non tutti sanno è che al solstizio d’estate sono legati una serie di tradizioni, per via dei significati simbolici ad esso attribuiti. Il 20 giugno è una notte quasi magica, legata in particolare al tema della fecondità della terra.

Per gli antichi pagani, ad esempio, il sole faceva dono di ore in più di luce e quindi di lavoro che sarebbe stato propizio per il raccolto. Ecco perché si credeva che le fate vagassero per i campi per dar modo agli agricoltori di ringraziare il sole. Si facevano inoltre riti accedendo fuochi e con delle veglie che simboleggiavano il rinnovamento.

E perché mai smettere di festeggiare questo giorno speciale? Se volete farlo anche voi, organizzate una vera festa del solstizio. Innanzitutto iniziate con una cena a tema. Ricordate che ad essere festeggiato è il sole. Quindi i colori dovranno richiamare proprio il calore della nostra stella. Fate in modo che prevalgano i toni del rosso, dell'arancio e del giallo. Vale per le decorazioni della casa, per tovaglie e tovaglioli ma anche per il cibo: quindi sì a uova, specialità allo zafferano, e cibi dalle tinte vivaci, verdure in particolare. Ed infine, il rito propiziatorio: il falò. Dopo la cena, accendete un piccolo fuoco, attorno al quale, con la musica di sottofondo, potete esprimere i vostri desideri. Ognuno scriverà il proprio su un pezzetto di carta e poi lo lascerà alle fiamme, rivelandolo agli altri commensali. E non è finita: per rendere dono alla terra, ballate a piedi nudi per tutta la notte.

Sarà una serata magica ed anche divertente.