WEB RADIO

Music Star Tiziano Ferro
 
Music Star Zucchero
 
RMC Duets
 
RMC Marine
 
rmc
 
RMC New Classics
 
Music Star Giorgia
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC Great Artists
 
RMC Hits
 
RMC Italia
 
RMC 80
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC 90
 
Music Star Jovanotti
 
Radio Bau & Co
 
RMC Love Songs
 
Radio Festival
 
Music Star Pino Daniele
 
MC2
 
Radio Monte Carlo FM
 
Radio Kay Kay
 
Music Star Coldplay
 
Monte Carlo Nights Story
 

Il 20 giugno il solstizio d'estate: un falò per festeggiare la notte più corta dell'anno

Il sole sembra fermarsi e le giornate si allungano: il solstizio d’estate è carico di significati simbolici. Ecco perché e come festeggiarlo.

Il 20 giugno il solstizio d'estate: un falò per festeggiare la notte più corta dell'anno

 “Il sole si ferma”. È questo il significato della parola solstizio, perché la sensazione è quella, appunto, che il sole blocchi la sua attività per un po’, quanto basta per allungare il giorno e quindi, accorciare la notte. E, di fatto, il solstizio d’estate è la notte più corta dell’anno: quest’anno sarà tra il 20 e il 21 giugno.

Ma cosa accade dal punto di vista astronomico? In questo giorno il sole, raggiungendo il punto più alto rispetto all’equatore, ha i propri raggi allo zenit, quindi perpendicolari sopra il tropico del Cancro.

Quello che non tutti sanno è che al solstizio d’estate sono legati una serie di tradizioni, per via dei significati simbolici ad esso attribuiti. Il 20 giugno è una notte quasi magica, legata in particolare al tema della fecondità della terra.

Per gli antichi pagani, ad esempio, il sole faceva dono di ore in più di luce e quindi di lavoro che sarebbe stato propizio per il raccolto. Ecco perché si credeva che le fate vagassero per i campi per dar modo agli agricoltori di ringraziare il sole. Si facevano inoltre riti accedendo fuochi e con delle veglie che simboleggiavano il rinnovamento.

E perché mai smettere di festeggiare questo giorno speciale? Se volete farlo anche voi, organizzate una vera festa del solstizio. Innanzitutto iniziate con una cena a tema. Ricordate che ad essere festeggiato è il sole. Quindi i colori dovranno richiamare proprio il calore della nostra stella. Fate in modo che prevalgano i toni del rosso, dell'arancio e del giallo. Vale per le decorazioni della casa, per tovaglie e tovaglioli ma anche per il cibo: quindi sì a uova, specialità allo zafferano, e cibi dalle tinte vivaci, verdure in particolare. Ed infine, il rito propiziatorio: il falò. Dopo la cena, accendete un piccolo fuoco, attorno al quale, con la musica di sottofondo, potete esprimere i vostri desideri. Ognuno scriverà il proprio su un pezzetto di carta e poi lo lascerà alle fiamme, rivelandolo agli altri commensali. E non è finita: per rendere dono alla terra, ballate a piedi nudi per tutta la notte.

Sarà una serata magica ed anche divertente.