WEB RADIO

RMC 80
 
RMC Duets
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Radio Monte Carlo FM
 
Music Star Zucchero
 
Music Star Jovanotti
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Radio Festival
 
RMC Hits
 
RMC 90
 
RMC New Classics
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Music Star Giorgia
 
Radio Bau & Co
 
RMC Marine
 
Music Star Coldplay
 
RMC Love Songs
 
Radio Kay Kay
 
RMC Italia
 
Monte Carlo Nights Story
 
MC2
 
RMC Great Artists
 
rmc
 

Bimba di 4 anni attraversa sola e a piedi la taiga siberiana per salvare la nonna

L'eroica bambina ha sfidato il freddo e i lupi, ma l'incredibile storia purtroppo non ha avuto lieto fine: la nonna non ce l'ha fatta.

Bimba di 4 anni attraversa sola e a piedi la taiga siberiana per salvare la nonna

A volte nel mondo accadono storie incredibili, romantiche ed epiche, dettate dalla disperazione e dall'altruismo. Questo è il caso della storia di Saglana Salchak, una bambina di 4 anni che per tentare di salvare la nonna ha percorso, da sola e a piedi, in una zona infestata dai lupi, 8 chilometri nella taiga siberiana.

Saglana vive nella repubblica russa di Tuva, in Siberia meridionale, insieme alla madre e al suo patrigno, allevatori. Qualche giorno fa la madre ha accompagnato Saglana dai nonni ed è andata a far pascolare mandrie di cavalli della taiga siberiana, un'operazione che può richiedere anche diverse settimane. Ospite dei nonni, una mattina la bambina si è alzata e ha visto che la nonna era bloccata a letto e non rispondeva agli stimoli. IL nonno è cieco e la fattoria è completamente isolata, non ha telefono né collegamento internet. Saglana non ci ha pensato un attimo, si è vestita con una calda giacca, ha preso solo una scatola di fiammiferi (per accendere, nel caso, un fuoco), e si è incamminata verso i “vicini” di casa, che distano 8 chilometri. La taiga siberiana è un luogo inospitale, con neve alta e temperature che possono arrivare anche a 30°C sotto lo zero, inoltre i boschi sono l'habitat naturale di lupi e orsi, predatori che, se affamati, attaccano l'uomo. Saglana, sprezzante del pericolo, ha camminato per ore e ha percorso a piedi tutti gli 8 chilometri che la separavano dalla casa dei vicini, fin quando questi l'hanno notata e soccorsa, visto che la piccola era molto stanca, affamata e infreddolita. Sono stati inoltre mandati dei soccorsi per la nonna, ma non c'è stato nulla da fare perché l'anziana era morta di infarto.

Saglana sta bene, si è ripresa ed ora è ospite di un centro per l'infanzia mentre sua madre, Elena Salchak, è stata accusata di abbandono di minore. Spetterà ora alla giustizia decidere del futuro della piccola, ed eroica, Saglana.