WEB RADIO

Radio Bau & Co
 
RMC New Classics
 
RMC Italia
 
Music Star Giorgia
 
RMC Great Artists
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Hits
 
RMC 80
 
Radio Festival
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Music Star Zucchero
 
Radio Kay Kay
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Love Songs
 
MC2
 
RMC Marine
 
RMC 90
 
RMC Duets
 
rmc
 
Music Star Jovanotti
 

Bimba di 4 anni attraversa sola e a piedi la taiga siberiana per salvare la nonna

L'eroica bambina ha sfidato il freddo e i lupi, ma l'incredibile storia purtroppo non ha avuto lieto fine: la nonna non ce l'ha fatta.

Bimba di 4 anni attraversa sola e a piedi la taiga siberiana per salvare la nonna

A volte nel mondo accadono storie incredibili, romantiche ed epiche, dettate dalla disperazione e dall'altruismo. Questo è il caso della storia di Saglana Salchak, una bambina di 4 anni che per tentare di salvare la nonna ha percorso, da sola e a piedi, in una zona infestata dai lupi, 8 chilometri nella taiga siberiana.

Saglana vive nella repubblica russa di Tuva, in Siberia meridionale, insieme alla madre e al suo patrigno, allevatori. Qualche giorno fa la madre ha accompagnato Saglana dai nonni ed è andata a far pascolare mandrie di cavalli della taiga siberiana, un'operazione che può richiedere anche diverse settimane. Ospite dei nonni, una mattina la bambina si è alzata e ha visto che la nonna era bloccata a letto e non rispondeva agli stimoli. IL nonno è cieco e la fattoria è completamente isolata, non ha telefono né collegamento internet. Saglana non ci ha pensato un attimo, si è vestita con una calda giacca, ha preso solo una scatola di fiammiferi (per accendere, nel caso, un fuoco), e si è incamminata verso i “vicini” di casa, che distano 8 chilometri. La taiga siberiana è un luogo inospitale, con neve alta e temperature che possono arrivare anche a 30°C sotto lo zero, inoltre i boschi sono l'habitat naturale di lupi e orsi, predatori che, se affamati, attaccano l'uomo. Saglana, sprezzante del pericolo, ha camminato per ore e ha percorso a piedi tutti gli 8 chilometri che la separavano dalla casa dei vicini, fin quando questi l'hanno notata e soccorsa, visto che la piccola era molto stanca, affamata e infreddolita. Sono stati inoltre mandati dei soccorsi per la nonna, ma non c'è stato nulla da fare perché l'anziana era morta di infarto.

Saglana sta bene, si è ripresa ed ora è ospite di un centro per l'infanzia mentre sua madre, Elena Salchak, è stata accusata di abbandono di minore. Spetterà ora alla giustizia decidere del futuro della piccola, ed eroica, Saglana.