Buona Festa del Gatto!

extra

Buona Festa del Gatto!

Il 17 febbraio è la giornata dedicata ai gatti. Ecco cos'è e da dove arriva questa ricorrenza

Il 17 febbraio è la giornata dedicata ai gatti.
La Festa del Gatto è nata nel 1990 a seguito ad un referendum proposto dalla giornalista Claudia Angeletti, proprio al fine di stabilire una data da dedicare a questi affascinanti felini.
La proposta vincente fu appunto il 17 febbraio, scelta che venne motivata da colei che la avanzò con i molteplici significati racchiusi da questa data.
Febbraio è il mese del segno zodiacale dell’Acquario, ossia degli spiriti liberi ed anticonformisti come quelli dei gatti, che non amano sentirsi oppressi da troppe regole. Tra i detti popolari inoltre, febbraio veniva definito "il mese dei gatti e delle streghe", collegando in tal modo gatti e magia.
Il numero 17, nella nostra tradizione, è sempre stato ritenuto un numero portatore di sventura, stessa fama che, in tempi passati, è stata riservata al gatto. La sinistra fama del 17 è determinata dall'anagramma del numero romano che da XVII si trasforma in "VIXI" ovvero "sono vissuto", di conseguenza sono morto.
Non così per il gatto che, per leggenda, può affermare di essere vissuto vantando la possibilità di altre vite, il 17 diventa quindi "1 vita per 7 volte"!
In molte città d'Italia vengono organizzati eventi ed incontri per celebrare la Giornata del Gatto e cogliere l'occasione per sensibilizzare sulle violenze, sfatare falsi miti e riflettere su come garantire il benessere dei misteriosi felini.

Now on air