WEB RADIO

MC2
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC Duets
 
Music Star Coldplay
 
RMC Hits
 
RMC 90
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Radio Bau & Co
 
Radio Festival
 
Music Star Tiziano Ferro
 
rmc
 
RMC New Classics
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Radio Kay Kay
 
RMC Love Songs
 
Music Star Giorgia
 
RMC 80
 
RMC Marine
 
Music Star Zucchero
 
Monte Carlo Nights Story
 
Music Star Jovanotti
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Great Artists
 
RMC Italia
 

Il primo sms? 20 anni fa, per Natale. Ecco la storia.

“Happy Christmas” è il testo del primo messaggio della storia. E risale al 1992. L’idea di scrivere messaggi di testo con il telefono però risale agli anni 80!

Il primo sms? 20 anni fa, per Natale. Ecco la storia.

Oggi scrivere un messaggio è un gesto normalissimo, così come fare una telefonata. Eppure non è passato poi molto tempo da quando questo sistema di comunicazione neppure esisteva: sembra quasi strano pensare che molti di noi abbiano trascorso la propria adolescenza e gioventù quando gli SMS non erano stati ancora inventati. Quando avvenne? Il primo messaggio di testo della storia, dunque il comune SMS, risale al 3 dicembre 1992, e a inviarlo fu un giovane ingegnere britannico della Vodafone, Neil Papworth. Cosa inviò?  “Happy Christmas”!

In realtà l’idea di inviare dei messaggi di testo sarebbe antecedente al 1992 di qualche anno. Si narra infatti che nel 1984, un ingegnere finlandese della Nokia, Matti Makkonen, mentre si trovava in pizzeria ad Helsinky ebbe l’intuizione di utilizzare la tecnologia di comunicazione mobile (che stava nascendo proprio in quegli anni) per l’invio di brevi messaggi di testo.  A stabilirne la lunghezza, invece, che sappiamo essere di 160 caratteri, fu il tedesco Friedham Hillebrand, anch’egli ingegnere. Secondo lui 160 caratteri era la giusta misura relativa ad una breve risposta.

I primi telefonini in grado di ricevere messaggi, però, potevano appunto solo riceverli. Chi li inviava allora? I gestori telefonici ai clienti per informarli su offerte, messaggi di segreteria e costo delle offerte.

I messaggi viaggiavano su una porzione di rete GSM libera e non avevano costi. Tale strategia era finalizzata a evitare che la tecnologia in questione relativa all’invio SMS avesse sviluppi. Cosa che invece accadde, come ben sappiamo oggi. Nel 2000 sono stati inviati ben 17 miliardi di sms, cifre che sono andate ad aumentare fino ai 4000 miliardi del 2008. Se poi consideriamo anche la possibilità di inviare messaggi di testo utilizzando anche il collegamento internet, e dunque riferendo la stima ai giorni d’oggi, la cifra aumenta ancora di più: ben 6000 miliardi di messaggi ogni anno.

Un cambiamento questo di proporzioni notevoli anche in termini sociologici: gli sms inevitabilmente hanno cambiato il nostro modo di comunicare, di vivere le relazioni, talvolta semplificando le situazioni, altre volte, ahinoi, complicandole!