Un assegno da 100 milioni di dollari . L'ultimo eccesso social di Floyd Mayweather

extra

Un assegno da 100 milioni di dollari . L'ultimo eccesso social di Floyd Mayweather

Il mito della boxe posta su Instagram il premio di una delle sue vittorie, mentre si gode la "pensione".

Floyd Mayweather, mito della boxe, non abbandona gli eccessi neanche in pensione.
Il campione 39enne ha pubblicato su Instagram la foto di un assegno da 100 milioni di dollari a suo nome, emesso dalla Bank of America, accompagnando il post con una lunga didascalia, nella quale si legge "La sera mi interessano solo i biglietti da 100".

Mayweather ha concluso la sua carriera con il record di 49 vittorie su 49 incontri e l'assegno è proprio la borsa di uno degli incontri vinti. Il 2 maggio 2015 sconfisse infatti Manny Pacquiao, il campione filippino.

Il post sembra essere la risposta del campione a qualcuno che deve averlo infastidito con commenti pesanti, a cui lo statunitense ha voluto replicare a suo modo.
Nel testo che accompagna la foto, il campione si esprime così: "Sono buffi quelli che si siedono dietro, preoccupati dall'eredità lasciata da altri, senza pensare alla propria. Questo è uno dei miei tanti assegni, un bel pezzo da 100 milioni, che ho ancora tutti. Voi dovete lavorare ancora, io sto felice in pensione. A sera mi interessano solo i biglietti da 100, quindi peggio per voi. Ho fatto investimenti buoni, mi spiace per quelli che pensano che io non sappia stare al mondo, o leggere o scrivere. Voi li chiamate orologi, io li chiamo gioielli. Voi le chiamate barche, io yatch. Le chiamate case, io magioni. Voi affittate charter, io possiedo jet".
Sfacciato, ma ha senza dubbio chiarito la sua posizione.
Il destinatario di queste parole rimane sconosciuto e di certo gli sarà molto difficile ribattere.

Nel frattempo, lo sconfitto Pacquiao ha chiesto a Mayweather una rivincita, ma lui è troppo impegnato a godersi la sua vita da "pensionato".

Now on air