Unschooling. "Niente scuola per i nostri figli, ma viaggi per il mondo", la scelta della famiglia King

extra

Unschooling. "Niente scuola per i nostri figli, ma viaggi per il mondo", la scelta della famiglia King

Un metordo d'istruzione alternativo, che non si svolge all'interno delle mura scolastiche e non prevede esami né libri di testo.

"Con unschooling ci riferiamo a quelle famiglie che lasciano i propri figli liberi di decidere come, dove, quando e sopratutto cosa imparare. I genitori sono parte attiva di questo apprendimento, offrendo fonti di studio e sostenendolo nei suoi percorsi naturali". 

Diverse famiglie scelgono per i propri figli un'istruzione alternativa, che non si svolge all'interno delle mura degli istituti scolastici e non prevede esami, interrogazioni e canonici libri di testo. La casa e il mondo offrirebbero quotidiane e spontanee lezioni per crescere al meglio. 

La famiglia King ha deciso di viaggiare per il mondo con i figli di quattro e sei anni, anziché iscriverli a scuola.

Paul e Caroline King 19 mesi fa hanno venduto la loro casa a Cambridge, investendo i 280mila dollari ricavati in giro per il mondo.

Winston e Henry in un anno e mezzo hanno visitato 15 paesi in compagnia dei genitori e la coppia è certa che i figli abbiano così acquisito una marcia in più rispetto agli altri bambini della loro età.

Non hanno infatti intenzione di fermarsi.

Le prossime tappe previste sono Islanda e Australia, dopo aver già visitato Romania, India, Maldive, Malesia, Indonesia, Borneo, Thailandia, Laos, Stati Uniti, Colombia, Spagna, Egitto, Italia e Repubblica Ceca.

“Perché leggere la storia e le culture in un libro quando si possono sperimentare in prima persona", affermano i signori King.

Now on air