Oscar, si cambia: tra i membri dell’Academy più spazio a donne e persone di colore

Oscar, si cambia: tra i membri dell’Academy più spazio a donne e persone di colore

Dopo le polemiche l’Academy ha deciso di voltare pagina. E arrivano anche gli italiani Luca Guadagnino e Alice Rohrwacher

Negli ultimi anni gli Oscar sono stati al centro di numerose polemiche: lo scandalo degli abusi sessuali iniziano con il caso Weinstein e le accuse sulle discriminazioni nei confronti delle donne e delle minoranze etniche su tutte: i membri dell’Academy infatti fino a qualche giorno fa erano quasi tutti maschi bianchi e tra le nomination e i vincitori non è facile trovare persone di colore.

L’Academy of Motion Pictures Art and Science ha però deciso di voltare pagina dando una nuova immagina pubblica e cercando di togliersi di dosso la spiacevole nomea di “Oscar so white”. E così tra i nuovi artisti e professionisti del settore invitati a far parte dell’Academy (quelli che poi votano e i film) si nota un netto cambiamento di tendenza: sono 928 i nuovi membri, tra cui il 38% persone di colore e il 49% donne. Si tratta di una scelta deliberata che vuole cercare di riequilibrare le percentuali generali dei membri dell’Academy. Sebbene infatti la strada sembra ora tracciata si pensi che con questi nuovi ingressi le donne sono passate dal 25 al 31% e le persone di colore dall’8 al 16%. Il resto? Maschi bianchi. Numeri in salita, certo, ma che sono ancora distanti da una parità tanto cara ai critici dell’Academy.

Tra i nuovi membri dell’associazione degli Oscar segnaliamo Kendrick Lamar, Emilia Clarke, Lena Headey, Evan Rachel Wood, Tiffany Haddish, Sarah Silverman, Danai Gurira, Daniel Kaluuya e gli italiani Luca Guadagnino e Alice Rohrwacher.

Now on air