Gwyneth Paltrow: Brad Pitt, che eroe: mi ha difeso da Weinstein!

Gwyneth Paltrow: Brad Pitt, che eroe: mi ha difeso da Weinstein!

Gwyneth rivela come Brad Pitt la difese dal celebre produttore che l'aveva molestata. «Se lo rifai, ti uccido!», disse l'attore a Weinstein

Mentre Weinstein, il celebre produttore hollywodiano, si consegna alla polizia dopo le accuse di molestie e stupro che gli sono state mosse in questi mesi, non si parla altro che della rivelazione fatta da Gwyneth Paltrow durante l'Howard Stern Show.

Gwyneth aveva già ammessa di essere stata molestata da Weinstein agli inizi della sua carriera di attrice, ma adesso ha confessato i particolari. A difenderla dall'"orco", come ormai è chiamato Weinstein, era stato Brad Pitt, allora suo fidanzato.

«Un vero eroe!», ha esclamato Gwyneth a proposito di Brad. Era il maggio del 1995 e Brad, durante la prima della pièce "Hamlet" a Broadway, con Ralph Fiennes e Damian Lewis, prese da parte Weinstein e lo mise al muro minacciandolo: «Se fai stare male ancora Gwyneth ti uccido!». 

In quel periodo Gwyneth aveva 22 anni e aveva appena firmato per interpretare il ruolo della protagonista in "Emma" (che le avrebbe dato fama e fortuna), film prodotto dai fratelli Weinstein. Il produttore l'aveva invitata in albergo per parlare del ruolo del film. Lì, aveva iniziato a massaggiarla e  le aveva anche chiesto di andare nella sua camera da letto. La Paltrow si era rifiutata, fuggendo via, ma Weinstein l'aveva duramente minacciata di non rivelare niente a nessuno.

Gwyneth si era però confidata con Brad, che aveva quindi preso le sue difese. «E' stato il migliore», ha rivelato adesso Gwyneth «a fare questo per me quando io non avevo ancora fama o potere»". Sull'argomento, Gwyneth aveva già dichiarato: «Siamo in un momento in cui le donne hanno bisogno di inviare un chiaro messaggio che questo modo di trattare le donne è finito».

Now on air