WEB RADIO

RMC Italia
 
RMC New Classics
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Duets
 
rmc
 
RMC Love Songs
 
RMC Marine
 
RMC Great Artists
 
Radio Bau & Co
 
MC2
 
Radio Kay Kay
 
RMC 80
 
Music Star Pino Daniele
 
Radio Monte Carlo FM
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Zucchero
 
Radio Festival
 
RMC 90
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Xmas Radio
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC Hits
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Music Star Giorgia
 
Music Star Jovanotti
 

Klimt: alle origini di un mito

Klimt: alle origini di un mito

La mostra dedicata all'artista a Milano dal 12 marzo al 13 luglio

L’esposizione Klimt. Alle origini di un mito si svolge presso il Palazzo Reale di Milano dal 12 marzo al 13 luglio. È realizzata in collaborazione con il Museo Belvedere di Vienna (Österreichische Galerie Belvedere) e organizzata e prodotta da Palazzo Reale, 24 ORE Cultura – Gruppo 24 ORE e Arthemisia Group. A curarla è stato Alfred Weidinger, vice direttore del Belvedere, con la collaborazione per l’Italia della studiosa Eva di Stefano. Sono venti gli oli di Gustav Klimt che il pubblico potrà ammirare. Una gran bella notizia, considerando che sono solo cento al mondo i dipinti e gli affreschi dell’artista. Ad accogliere i visitatori anche la ricostruzione originale del Fregio di Beethoven (esposto nel 1902 a Vienna, all’interno del Palazzo della Secessione). La sala che la ospita è sonorizzata con la Nona sinfonia di Beethoven. Scopo della mostra è indagare i rapporti familiari e affettivi di Klimt, dagli inizi della carriera alla Scuola di Arti Applicate di Vienna, con attenzione particolare alle opere giovanili dell’artista. Tra le opere esposte, quadri dei fratelli Ernst e Georg, ritratti di membri della famiglia eseguiti in giovane età,  foto originali dell’epoca. Non mancano i grandi capolavori come Adamo ed Eva, Salomè, Girasole, Acqua mossa (proveniente da altri importanti musei) e Fuochi fatui. Parte della mostra è dedicata all’apprendistato dei fratelli Klimt alla Scuola d’Arte Viennese. In quest’ambito i fratelli fondarono, con Franz Matsch, la  Künstler-Compagnie (Compagnia degli Artisti). Lo scioglimento della Compagnia avviene nel medesimo periodo in cui l’arte tradizionale entra in crisi. Numerosi artisti, tra cui Klimt, esplorano nuove strade espressive, dando così vita alla Secessione. Due sale sono dedicate al ritratto e al paesaggio. In esposizione anche alcune lettere d’amore, scoperte da poco, scritte a Emilie Flöge. Orari: LUN 14.30 – 19.30 | MAR, MER, VEN, DOM 9.30 – 19.30 | GIO, SAB 9.30 – 22.30 Il servizio di biglietteria termina un’ora prima della chiusura Per prenotazioni e informazioni: +39 02 54917 Guarda la gallery