WEB RADIO

RMC 80
 
Music Star Jovanotti
 
RMC Great Artists
 
RMC New Classics
 
Radio Bau & Co
 
Radio Monte Carlo FM
 
Music Star Giorgia
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Radio Festival
 
RMC Marine
 
RMC Italia
 
Radio Kay Kay
 
Music Star Zucchero
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Monte Carlo Nights Story
 
MC2
 
RMC 90
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC Love Songs
 
RMC Hits
 
rmc
 
RMC Duets
 

Van Gogh: l'uomo e la terra

Van Gogh: l'uomo e la terra

La mostra dedicata al celebre pittore olandese si svolge a Milano (Palazzo Reale) dal 18 ottobre 2014 allʼ8 marzo 2015.

Si  intitola “Van Gogh. L’uomo e la terra” la mostra dedicata al celebre pittore olandese, che si svolge a Milano (Palazzo Reale) dal 18 ottobre 2014 allʼ8 marzo 2015. RMC è radio partner Guarda la gallery  Come indica il nome, l’esposizione segue il filo conduttore del rapporto tra l’artista e la natura. Non a caso partner del progetto è l’ Expo Milano 2015, il cui tema (Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita)  è in totale sintonia con le opere esposte. I dipinti (tra cui i capolavori Autoritratto, Ritratto di Joseph Roulin e Paesaggio con covoni e luna che sorge) arrivano dal Kröller-Müller di Otterlo, dal Van Gogh Museum di Amsterdam, dal Museo Soumaya-Fundación Carlos Slim di Città del Messico, dal Centraal Museum di Utrecht e da importanti collezioni private. A curare la mostra è Kathleen Adler con un comitato di esperti quali Cornelia Homburg, Sjraar van Heugten, Jenny Reynaerts e Stéphane Guégan. Sono 47 le opere giunte a Milano, tra disegni e dipinti, articolate in sei sezioni (L’uomo e la terra, Vita nei campi; Il ritratto moderno; Nature morte; Le lettere; Colore e vita) e accompagnate dalle parole tratte dalle lettere di Van Gogh e citate nelle didascalie dei quadri. «Nella vita di Vincent» ricorda la curatrice Kathleen Adler  «eternamente in movimento, precario, tormentato, incapace di mettere radici, di adeguarsi alle convenzioni della società e in perenne conflitto anche con la famiglia, esiste un unico legame costante e indissolubile: quello con la terra e le sue fatiche». L’allestimento della mostra è a cura del celebre architetto giapponese Kengo Kuma, che si è fatto ispirare dal paesaggio rurale e dai suoi colori neutri, rievocando la matericità dei campi grazie all’uso della iuta, utiizzata per creare spazi avvolgenti che rimandano alle linee libere e morbide della pittura di Van Gogh. La mostra (che rientra tra gli eventi del 125° anniversario della morte di Vincent van Gogh, celebrati con il grande programma internazionale Van Gogh 2015 e curato dal Van Gogh Europe Fondation) è posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica ed è promossa dal Comune di Milano - Cultura, prodotta e organizzata da Palazzo Reale di Milano, Arthemisia Group e 24 ORE Cultura - Gruppo 24 ORE, in collaborazione con Kröller-Müller Museum di Otterlo. È inoltrepatrocinata dall’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi a Roma e partecipa a Milano Cuore d’Europa, il palinsesto culturale multidisciplinare promosso dal Comune di Milano e dedicato al tema della cittadinanza culturale e civile europea attraverso le figure che, con la propria storia e la propria produzione artistica, hanno contribuito a declinarne la molteplice identità. In concomitanza con la mostra la Fondazione Cineteca Italiana propone nel mese di dicembre 2014 la rassegna “Van Gogh. Lʼuomo e la terra: i film”. Le proiezioni si terranno presso lo Spazio Oberdan di Milano. Gli orari della mostra lunedì 14.30 – 19.30 martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9.30 – 19.30 giovedì e sabato 9.30 – 22.30 Il servizio di biglietteria termina un’ora prima della chiusura Biglietti on line www.ticket.it/vangogh www.ticketone.it Sito ufficiale http://www.vangoghmilano.it/

In Evidenza