Il mistero del Van Gogh scomparso... che vale oltre 85 milioni di dollari

Il mistero del Van Gogh scomparso... che vale oltre 85 milioni di dollari

Venduto all'asta il 15 maggio 1990 per oltre 85 milioni di dollari, il Ritratto del dottor Gachet, di Vincent van Gogh, è scomparso da tempo. Scopri la sua incredibile storia

È uno dei misteri più appassionanti della storia dell'arte. Che fine ha fatto il bellissimo Ritratto del Dottor Gachet dipinto da Van Gogh, scomparso nel nulla dopo esser stato acquistato da un miliardario giapponese il 15 maggio 1990 alla cifra record di 85,2 milioni di dollari?

Il quadro fu dipinto da Van Gogh tra la fine di maggio e i primi di giugno del 1890, come prova una lettera al fratello Théo del 3 giugno 1890: «Ho fatto il ritratto del dottor Gachet con un’espressione di malinconia che a coloro che guarderanno la tela potrà sembrare una smorfia». Qualche giorno dopo Van Gogh ritrae nuovamente il dottor Gachet, in un dipinto (meno intenso del precedente) adesso esposto al Musée d’Orsay di Parigi.

La vita del primo dipinto è travagliata: nel 1911 arriva ai Musei Statali di Francoforte. Göring la confisca nel 1939 e la vende al mercante Frank Koenigs, che la porta a Parigi e la vende al banchiere Siegfried Kramarsky, che fugge negli Stati Uniti portando con sé il quadro. L'opera rimane esposta in prestito al Metropolitan Museum di New York, ma il 15 maggio 1990 è venduto dagli eredi Kramarsky a un’asta di Christie’s per 85,2 milioni di dollari.

A comprarlo è il miliardario giapponese Ryoei Saito, che terrorizza il mondo dell'arte affermando che lo porterà il Ritratto del Dottor Gachet con sé nella tomba. Fortunatamente, è costretto a rivenderlo prima di passare a miglior vita. Ma, dopo un ennesimo passaggio di proprietà, del Ritratto del Dottor Gachet si sono perse le tracce. Dove si trova? C'è chi ipotizza sia nel caveau di una banca o in una casa privata. Ma nessuno l'ha più visto...

  

 

Now on air