Aida

Arena di Verona Opera Festival 2017

Aida

Un grande classico nel travolgente allestimento della Fura dels Baus

Aida

L'"Aida" e l'Arena di Verona sono profondamente legate: il Festival Lirico areniano si inaugurò infatti il 10 agosto 1913, proprio con una rappresentazione dell'"Aida". Da allora, sono state 650 le rappresentazioni dell'opera di Giuseppe Verdi andate in scena fino a oggi nel prestigioso anfiteatro di Verona.

L'allestimento della stagione 2017 è stato affidato al celebre team artistico catalano La Fura dels Baus. Registi Carlus Padrissa e Àlex Ollé, scene di Roland Olbeter, costumi di Chu Uroz, coreografia di Valentina Carrasco e luci di Paolo Mazzon.

La Fura dels Baus ha riletto l'opera, originariamente ambientata nell’antico Egitto. "Aida", per La Fura dels Baus, è «una concezione megalomane del progresso – parola che nell’Europa del XIX secolo possiede enorme trascendenza – perfettamente visibile, nonostante tutte le differenze, in determinati aspetti dell’Egitto di quell’epoca».

A dirigere l'orchestra è Julian Kovatchev. Nel cast, Amarilli Nizza interpreta il ruolo della protagonista, Carlo Ventre è Radamès. Amneris è Violeta Urmana, Amonasro è Boris Statsenko. Il sacerdote Ramfis è Giorgio Giuseppini e Il Re è Deyan Vatchkov. Il messaggero è Antonello Ceron e la Sacerdotessa Marina Ogii. Con l’Orchestra, il Coro, preparato da Vito Lombardi, il Corpo di ballo coordinato da Gaetano Petrosino e i Tecnici dell’Arena di Verona, insieme a numerosi mimi e comparse.

L'"Aida" è in replica il 5, 9, 11, 16, 20, 23 luglio, alle ore 21.00.

Photo Copyright Fondazione Arena di Verona

Now on air