Patricia Arquette

Patricia Arquette

Chiamata sul palco del Kodak Theatre per ritirare l’Oscar per “Boyhood” (film che Richard Linklater ha girato in 12 anni), l’attrice ringrazia tutte le donne “che hanno partorito, e tutte le cittadine e le contribuenti di questa nazione. Abbiamo combattuto – continua - per i diritti di tutti gli altri. Adesso è ora di ottenere, una volta per tutte, la parità della retribuzione e la parità dei diritti per le donne negli Stati Uniti”. Immediata l’ovazione dell’illustre parterre femminile degli Oscar capitanato dalle scatenatissime Meryl Streep e Jennifer Lopez, nonché il sostegno all’Arquette sui social da personaggi come la collega Emma Watson, che soltanto un anno prima, come testimonial della campagna “Heforshe” contro la violenza sulle donne, aveva incantato l’ONU: “Più parlo di femminismo, più mi rendo conto che lottare per i diritti delle donne è spesso sinonimo di odio nei confronti degli uomini. Se c’è una cosa della quale sono certa è che questo deve finire. Per la cronaca, la definizione di femminismo è credere che gli uomini e le donne debbano avere uguali diritti e opportunità”.

Now on air