Vita da Arbiter

I 50 migliori vini bianchi sotto i 20 euro in Italia, Francia e mondo

Le etichette da degustare quest’estate, secondo Arbiter.Freschezza del gusto e il miglior rapporto qualità-prezzo i plus che hanno fatto la differenza

In estate si viaggia. Italia, Europa, America, Nuova Zelanda, Australia: tante le mete, tante le loro caratterizzazioni. Lo stesso viaggio nel mondo è stato riproposto in un pratico vademecum che consentirà di trarre il meglio da questa estate 2018. Abbiamo scelto per voi solo vini bianchi, 50 per l’esattezza, che riteniamo essere i migliori compagni per questo tempo di sole, caldo e convivialità. Tutti sotto i 20 euro, perché l’estate è fatta per la spensieratezza che rende protagonista la compagnia degli amici negli aperitivi e nelle cene all’aperto. Si è andati a ricercare il miglior rapporto qualità-prezzo reperibile sul suolo italiano, sia per ciò che riguarda i vini di casa nostra sia per quanto concerne quelli esteri presenti sui nostri mercati tramite i distributori. Abbiamo valutato il gusto più fresco, declinato in una chiave di finezza o, per chi cerca il sole anche all’interno del calice, in un’esuberanza coinvolgente. Si può scegliere tra la sapidità rocciosa delle montagne e quella marina, tra quella calcarea e quella vulcanica. Ci sono espressioni autoctone così come internazionali, nelle quali vige l’imperativo dell’equilibrio, della rinfrescante finitura acida e della struttura coesa. È un viaggio che non solo percorre l’Italia da Nord a Sud, ma esce dai confini per attingere le espressioni di alcuni territori esteri particolarmente vocati alla vinificazione della bacca bianca. Il calice per l’estate sfuma dal giallo paglierino al dorato, in un pantone poliglotta da servire rigorosamente tra gli 8 e i 12 gradi. 

MONDO

California Chardonnay Private Selection 2016 - Robert Mondavi

L’esperienza enologica di Robert Mondavi e l’esuberanza dello Chardonnay, legati dal territorio della Central Coast. Le brezze del Pacifico e il clima temperato imprimono un corredo aromatico alle uve che riportano a note di mela, pera e ananas. Si distende in un equilibrio tra la freschezza e la densità del corpo chiudendo su un finale cremoso e tostato (19,50 euro).

Distribuito da Vinequipe Ruffino 

Riesling Mosel Saarburger Kupp Alte Reben 2016 -  Dr. Fischer

Si origina dalle vecchie vigne di Dr. Fischer, in un territorio altamente vocato come la Mosella, questo Riesling che da subito manifesta una straordinaria  eleganza in un profilo olfattivo dominato dall’agrume e dalla mela renetta, tipico del vitigno. Così come nell’equilibrismo millimetrico tra la freschezza e la morbidezza del residuo zuccherino (15 euro).

Distribuito da Hofstätter 

Riesling Jacobus 2016 Peter Jakob Kühn

Finezza, compostezza, sapidità precisa e gemellata a una freschezza quasi tagliente. La classe dei Riesling firmati da Peter Jakob Kühn è frutto di una lungimirante consapevolezza e una indiscussa capacità. Le erbe aromatiche preponderanti e la frutta gialla matura sono la cornice di un quadro minerale che si ripropone al sorso, dove appare roccioso, vibrante e decisamente teso (17,50 euro).

Distribuito da Les Caves de Pyrene   

Mosel Haus Klosterberg Riesling QbA Trocken 2016 - Markus Molitor

Solo una vivida passione può muovere i piedi che varcano quelle ripide vigne della Mosella. Da esse, Markus Molitor trae l’essenza di un vitigno dotato di fascino e di un’anima elegante declinata in scorze di limone, pesca e un quid iodato inconfondibile. L’incedere leggiadro imprime le papille con la forza della sua sapidità e promette di sicuro un’evoluzione sorprendente (16 euro).

Distribuito da Vino & Design   

Weinviertel Riesling Dac Velue 2015 Johannes Zillinger

La macerazione sulle bucce, il contatto prolungato con i lieviti e la maturazione in acciaio rendono questo Riesling austriaco schietto e snello. Sono i ricordi di succo fresco di limone, mela e un leggero sentore di fiori di sambuco a comporne la spontanea espressione olfattiva. L’acidità sostenuta sospinge il sorso e lo sviluppa in una bella evoluzione agrumata (18 euro).  

Distribuito da Cuzziol Grandi Vini

Sauvignon blanc 2016 - Veramonte

La protezione delle Ande e le brezze che si levano dall’Oceano Pacifico scandiscono il profilo aromatico di questo Sauvignon blanc con estrema nettezza. La vinificazione in acciaio fa il resto, mettendo a viva espressione il carattere varietale del vitigno nel suo legame con la terra del Cile. La trama fruttata di melone e passion fruit sottende a un fine sfondo erbaceo e termina in un’affermazione citrina (16 euro).

Distribuito da Vino & Design  

South Africa Chenin blanc 2016 Drostdy-Hof

Incastonati tra la natura selvaggia di Stellenbosh, i vigneti di Drostdy-Hof danno uve Chenin blanc dall’aromaticità tropicale e citrina. La vinificazione in acciaio dei grappoli migliori, l’ananas, il mango e il passion fruit esprimono una buona intensità, al naso e al gusto, amplificando il carattere solare del sorso. La freschezza ne è filo conduttore e persistente ricordo (9 euro).

Distribuito da Vino & Design   

Chenin blanc 2016 - Fleur du Cap

Lo Chenin blanc della zona di Stellenbosch assorbe tutta l’energia del sole sudafricano e tutta la sapidità dell’Oceano Pacifico. La frutta a polpa gialla viene abbracciata dalle note moderatamente tostate e speziate provenienti dal passaggio in legno. Al gusto sentiamo tracce di vaniglia e biscotti al burro emergono, bilanciate da un’agile freschezza in un finale di lunga persistenza (16 euro).

Distribuito da Vino & Design  

Marlborough Sauvignon blanc 2016 Saint Clair

Da bere subito o da riscoprire tra un paio d’anni. La freschezza fine e penetrante di questo Sauvignon neozelandese è accattivante, nella sua espressione attualmente nervosa, così come nella sua proiezione futura.  Il corredo aromatico leggermente erbaceo è dominato dal passion fruit e dal pompelmo. Succoso e di buon corpo, lascia in bocca una traccia sapida (18 euro). 

Distribuito da Vino & Design 

Marlborough Sauvignon blanc 2015 Waipara Hills    

Un Sauvignon figlio di una annata eccezionale, quella del 2015, con giornate calde, poca pioggia e sere fresche anche in Nuova Zelanda. Al naso traccia il solco della sua personalità espansiva ed estroversa attraverso le note di melone, pesca bianca ed erbe aromatiche. Una vivacità che viene amplificata dalla texture del corpo: pieno, succoso, fresco e «rocciosamente» sapido (19 euro).

Distribuito da World of Flavours

 

FRANCIA

Muscadet Cuvée Classic 2015 Domaine de l’Ecu

«Classic», a indicare l’espressione più fedele del vitigno Melon de Bourgogne. È frutto di una viticoltura biodinamica che libera l’anima più intima della valle della Loira. Il timbro roccioso e iodato dipinge i connotati inconfondibili di questo bianco che gioca su toni freschi e agrumati. La pulizia di bocca ne riverbera anche l’eleganza del sorso (20 euro).

Distribuito da Velier Triple A  

Pinot blanc 2014 Léon Beyer

Ancora una volta il carattere fresco e fruttato dei bianchi alsaziani non si smentisce. L’eleganza olfattiva della pesca bianca di questo Pinot blanc emerge timidamente su uno sfondo che ha quasi un’anima terrosa. La spalla acida e la sapidità, in bocca, destano un sorso che consiste in un corpo di buona e ampia struttura e una lunga e inconfondibile persistenza (14 euro).

Distribuito da Gaja Distribuzione

Sancerre blanc 2016 François Millet

È un Sauvignon che svolge la sua trama olfattiva su eleganti note di pompelmo, passion fruit, uva spina e un’identitaria traccia di pietra focaia. Quell’impronta minerale che lo marchia a fuoco alla nascita, in bocca assume una connotazione decisamente gessosa e rocciosa, in equilibrio con la freschezza elegante, con una interminabile nota di zenzero e una lunga persistenza (15 euro).

Distribuito da Bolis  

Sirius Bordeaux blanc 2016 Sichel

La Maison Sichel affonda le radici nella Britannia e oggi sa estrarre il meglio del meno blasonato Bordeaux a bacca bianca. Sirius blanc è un Sémillon, con una piccola quantità di Sauvignon, fermentato e affinato in legno. Il carattere tropicale del frutto regala l’esuberanza, bilanciata da quella componente fresco-sapida che porta avanti il percorso evolutivo nel tempo (16 euro).

Distribuito da Sarzi Amadè   

Ardèche Chardonnay 2015 Louis Latour

Uno Chardonnay dell’Ardèche, vinificato come se fosse uno dei grandi Borgogna. Chi, come la Domaine Louis Latour, lo Chardonnay l’ha cresciuto e conosciuto nei suoi intimi segreti borgognoni, può permettersi proprio di tutto. Ricavando da quei suoli calcarei un bianco intenso e signorile, con note di miele e frutta gialla che introducono un gusto pieno e decisamente fresco (16 euro).

Distribuito da Sarzi Amadè  

Bourgogne blanc Aligotè 2015 Dominique Laurent

Nacque come pasticcere, Dominique Laurent. La capacità di creare gli è rimasta nelle mani come il generare grandi cose: dalle botti realizzate personalmente, ai grandi vini di Borgogna. L’Aligotè ne incarna l’anima delicata attraverso note di pesca bianca, gelsomino ed erbe aromatiche. Tradisce la mineralità del suo terreno con un sorso sapido e preciso (20 euro).

Distribuito da Sarzi Amadè 

Gewürztraminer d’Alsace Réserve 2016 Alsace Willm

Dall’Alsazia provengono alcune tra le migliori espressioni di Gewürztraminer al mondo. L’annata 2016 della versione Réserve di Willm è un inno alla gioia e al piacere disteso su un profumo variegato di frutta esotica, agrumi e piacevoli note spezie. Al gusto regna l’equilibrio, incastonato solidamente in un abbraccio di freschezza e pienezza di corpo (20 euro).

Distribuito da Pellegrini SpA   

Côtes du Rhône cuvée Bécassonne blanc 2016 Domaine Les Cailloux

50% Roussanne, 30% Grenache blanc e 20% Clairette: il suolo argilloso e calcareo di una collina esposta al sole, nella Côtes du Rhône, genera un bianco succoso, ricco di profumi fruttati e con un corpo di buona struttura. Pesca bianca, gelsomino e scorze di lime aprono la via a un sorso setoso e fresco, di cui sarebbe interessante assaggiare l’evoluzione tra qualche anno (18 euro).

Distribuito da Sarzi Amadè  

Muscat Les Eléments 2013 Domaine Bott-Geyl

Le viti di Muscat affondano le radici nell’Alto Reno di Alsazia, assorbendo completamente l’anima aromatica che travalica l’espressione fenotipica del vitigno. Sono la mela, l’agrume, il narciso e la trama rocciosa a tessere la tela olfattiva. Ma è soltanto un preludio alla complessità, tanto cremosa quanto puntualmente fresca e sapida, che pervade la bocca con un cenno composto (16,50 euro).

Distribuito da Sun Import 

Anjou blanc Le Haut de la Garde 2015 Château Pierre Bise

È la purezza di uno Chenin blanc dell’Anjou, Valle della Loira, d’agricoltura biologica e vinificato con lieviti indigeni. Le uve raccolte in fase di surmaturazione assicurano note di albicocca, pesca gialla e cedro, inserite sulla trama botritica regalando spessore al palato. La netta percezione sapida stempera delicatamente in un finale amaricante che risulta di grande pulizia (18 euro).

Distribuito da Teatro del Vino 

Sylvaner Reserve 2015 Fernand Engel

Il Sylvaner è una delle «bacche bianche» del Nord Europa vitivinicolo e, come tale, non poteva mancare una sua inconfondibile espressione alsaziana. Apre, al naso, una imperdibile trama su note di agrumi, pesca e fiori di camomilla, elegante preludio di un sorso trainato dalla forza fresco-sapida, dalla precisione aromatica e da un finale di bella persistenza (15 euro).

Distribuito da Vino & Design  

Alsace Riesling Les Hospices 2015 Gerard Neumeyer

L’indiscussa e ineguagliabile finezza dei bianchi alsaziani la ritroviamo in questo Les Hospices. Un Riesling di imperdibile appeal che qui si esprime in tutta la sua veste di una delicata fermezza di agrumi, lime, mela verde e un sottile richiamo di ananas. In divenire la progressione sapida e la beva leggiadra che sorprendono per l’inaspettata e piacevole lunga persistenza (15 euro). 

Distribuito da Ceretto Terroirs   

Sauvignon blanc Petit Bourgeois 2016 Henri Bourgeois

Questo Sauvignon solare e intenso proviene da una zona nota come «Giardino di Francia». Il clima mite e temperato regala una rotonda espressione sul frutto tropicale, sull’agrume e sul gelsomino, con una tinta erbacea accennata sullo sfondo. Il sorso esprime freschezza e sapidità, mantenendo un lungo equilibrio con un’ottima pulizia di bocca (15 euro).

Distribuito da Pellegrini SpA  

Gewürztraminer Le Prince Abbés 2015 Domaine Schlumberger

Etimologicamente l’uva è «épicé» e in Alsazia nel cru Kessler del domaine è il locale «Le Vallon» su suoli sabbiosi e argillosi. La palette aromatica, potente ed esplosiva è un’eruzione esotica e speziata ma anche fresca, che profuma di litchi e del frutto della passione. Nel tempo il vino sviluppa un carattere minerale con sensazioni dolci e morbide in una beva piacevole (16 euro).

Distribuito da Sagna SpA dal 1928  

Bourgogne blanc «Retour des Flandres» 2016 - Régnard

Fondata nel 1860 la Maison Régnard è una delle realtà più antiche della Borgogna oggi di proprietà della famiglia de Ladoucette. Prodotto soltanto in grandi annate, la fermentazione viene svolta per 1/3 in legno per esaltare la naturale freschezza e mineralità. Note tropicali e gessose si fondono in un gusto intenso e tattile che apre a un profilo già ampio e grasso nel finale (20 euro).

Distribuito da Sagna SpA dal 1928 

ITALIA

VdA Dop Blanc de Morgex et de La Salle 2016 - Maison Vevey Albert

Laddove la Valle d’Aosta sta per cedere il passo alla confinante Francia, la Maison Vevey Albert imbottiglia il raro frutto di un terreno roccioso e difficile. È un bianco che svetta per sapidità, eleganza e finezza aromatica in un ventaglio di profumate erbe di montagna e mela verde. In bocca saprà stupire per la sua strabiliante e complessa evoluzione nel tempo (17,50 euro).

Roero Arneis Docg Bricco delle Ciliegie 2017 - Almondo

Da quei pochi ettari nel cuore del Roero, Almondo estrae un nettare che coniuga eleganza e intensità aromatica. È espressivo e coinvolgente nel suo approccio vegetale, nelle sue note di mela, pesca, agrume e un cenno speziato. La freschezza precisa traina il sorso quasi cremoso, ne accompagna lo sviluppo, sostenuto da una vivida acidità nel finale
(15 euro; giovannialmondo.com).

Provincia di Pavia Riesling Igt Rè Nano 2008 Olmo Antico

Si origina da una collina ripida e sassosa, questo Riesling Renano a cui la cantina Olmo Antico ha dato un nome curioso eppure geniale. È un piccolo gioiello, maturato lentamente nella pazienza del suo percorso. Oggi mostra note di mela, lime, miele di castagno e la raffinata trama idrocarburica che cesella l’intero bouquet. Persiste in un lungo e affascinante ricordo (18 euro; olmoantico.it).

Nosiola delle Dolomiti Igt 2016 Cesconi

I Cesconi hanno scelto per la Nosiola un vigneto collinare al confine con il bosco. Il terreno profondo è ricco di Dolomia, caratterizzando un bianco con un profilo roccioso particolare. Al naso appaiono la pesca, il gelsomino e i fiori di camomilla. Al gusto regna l’equilibrio, leggermente spostato a favore della freschezza che fa presagire un eccellente potenziale evolutivo (13 euro; cesconi.it).

Alto Adige Pinot grigio Doc Unterebner 2015 Cantina Tramin

La tavolozza di uve provenienti dai soci conferitori, permette alla Cantina Tramin di dipingere un quadro del territorio attraverso le migliori sfumature. Il Pinot grigio Unterebner fermenta e affina in legno per concedere profumi di frutta, di pane tostato, fieno e di spezie. La pienezza del corpo è snellita dalla freschezza alpina determinando il finale agrumato (20 euro; cantinatramin.it).

Alto Adige Pinot bianco Doc 2014  Hartmann Donà

Hartmann Donà, una vita fra le vigne e una poliedricità nel mondo del vino. Un Pinot bianco dal profilo olfattivo di frutta gialla, da cui emergono particolari note di anice e tracce quasi balsamiche. In bocca, un surplus di freschezza scolpisce l’incedere verticale del corpo ben strutturato. Chiude con la stessa intensità della personalità che lo ha vinificato (18 euro; hartmanndona.it).

Collio Pinot bianco Doc Santarosa 2016 Castello di Spessa  

Campeggia in etichetta il profilo del Castello di Spessa. Tra le sue antiche cantine medievali si origina questo Pinot bianco sapido, fresco e finissimo dai profumi floreali, fruttati, vegetali e agrumati. Ammalia con il suo charme elegante già ora, ma se aspettato nel tempo può stupire ancora di più, maturando la fermezza del suo carattere diretto e preciso (18 euro; castellodispessa.it). 

Collio Friulano 2016 Ronco Blanchis

Nell’estrema zona a sud del Collio, la «collina dei bianchi» regala un nettare complesso e ricco di carattere. È il Friulano di Ronco Blanchis, prodotto a partire da uve parzialmente attaccate dalla Botrytis cinerea. Al naso variegate note di agrume, frutta secca e sentori botritici. Il corpo è pieno e marcato da una duplice salinità, legate da un profilo di lunga persistenza (15 euro; roncoblanchis.it).

Friuli Isonzo Pinot grigio Doc Gris 2015 Lis Neris

Le uve provengono da un unico vigneto considerato storico, nella zona San Lorenzo in provincia di Gorizia. Nessun utilizzo di agenti chimici, per queste viti friulane. E un Pinot grigio di varia composizione olfattiva, che vira dall’esuberante trama fruttata alle note consistenti del lievito. In bocca si apre a una fine traccia mentolata chiudendo in una discreta persistenza (20 euro; lisneris.it).

Abruzzo Pecorino Doc Giocheremo con i fiori 2017 Torre dei Beati

La festosa e caratteristica etichetta  è un disegno realizzato dalla figlia di Fausto Albanesi, parecchi anni fa. Introduce alla perfezione quella personalità semplice ma per nulla banale di questo Pecorino d’Abruzzo proveniente da una viticoltura biologica. Si articola in note di fiori bianchi, miele ed erbe officinali, con una schiettezza fresco-sapida di fine incisività (12 euro; torredeibeati.it).

Trebbiano d’Abruzzo Doc 2017 Cataldi Madonna

Quando la semplicità premia. Un Trebbiano elegante e intrigante in perfetta sintonia con il prorompente vignaiolo. I mesi di contatto con le proprie fecce fini ne imprimono l’orma territoriale e varietale. Un vino che è definito dalla piacevolezza dell’agrume e dei fiori di campo che poggiano su uno sfondo di sapida finezza e di spensierata beva (7,50 euro; cataldimadonna.com).

Marche Passerina Igt Bio 2017  Velenosi

L’essenziale finezza di questa Passerina meriterebbe un’altrettanta essenziale descrizione: elegante e sapido. Per chi assapora questo sorso marino, si lascia catapultare con la mente là dove Angela Velenosi vinifica le sue uve. La delicata espressione di agrume ed erbe aromatiche si inserisce su una trama salmastra e ci consegna, nel calice, la terra marchigiana (12 euro; velenosivini.com).

Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore Doc Dominè 2016 Pievalta

La lungimiranza della Barone Pizzini a investire nelle Marche nella Tenuta Pievalta è la stessa visione pionieristica che ha adottato un sistema di agricoltura biodinamica per i propri vigneti. Ne ha tratto un Verdicchio Superiore dai lineamenti fini, agrumati e delicatamente gessosi. In bocca conferma il profilo pungente e lascia un piacevole finale ammandorlato (12 euro; pievalta.it).

Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore Doc 2016 Villa Bucci

È una sorta di giocosa rincorsa tra le note sapide e quelle fresche, che si susseguono su uno sfondo leggero di erbe e mandorle amare. Al palato la corposità è supportata da una giusta acidità. L’integrità e la compostezza del Verdicchio di Bucci è una garanzia, frutto della familiarità di chi ha trascorso una vita intera (e anche di più) tra i filari dei Castelli di Jesi (14 euro; villabucci.com).

Ischia Doc Frassitelli 2016  Casa D’Ambra

Serve addirittura un trenino a cremagliera per domare le vertiginose pendenze dei vigneti di Tenuta Frassitelli. Da queste coste a picco sul mare, Casa D’Ambra vinifica un Biancolella in purezza. Subito delicata e composta, per poi affermare il suo forte carattere salino e fresco. I lieviti gli donano una particolare complessità in linea perfettamente con il profilo (15 euro; dambravini.com).

Greco di Tufo Docg  2017 Mastroberardino

Dalla mineralità tufacea del terreno, il vigneto di Petruro trae il carattere sapido di questo bianco che è destinato a un affinamento lungo e molto promettente. Presenta un timbro prettamente fruttato in cui emergono l’ananas, l’agrume e la pesca. In bocca, seppur strutturato, presagisce la sottile e tagliente rifinitura fresca che regala una beva di grande eleganza (18 euro; mastroberardino.com).

Fiano di Avellino Docg 2016 Ciro Picariello

Uno dei signori del vino campano firma un bianco tutto territorio, in cui l’espressione varietale si declina in una beva raffinata eppure estremamente godibile. È intenso, persistente, penetrante, con quelle note floreali e sulfuree che sfociano in una percezione quasi torbata. La freschezza vivida scolpisce il corpo in un equilibrio verticale e pungente (15 euro; ciropicariello.it).

Sicilia Grillo Doc Laluci 2016 Baglio del Cristo di Campobello

A Campobello di Licata, ove sorgono i vigneti di Baglio del Cristo di Campobello, la terra è calcarea, gessosa, bianca, pronta a riflettere la potenza della luce calda e viva che la pervade tutta. Qui il Grillo Laluci è una fedele fotografia fatta di contorni agrumati e salini. Espressivo e solare, profumato di erbe aromatiche e vibrante nella sua personalità energica (15 euro; cristodicampobello.it).

Sicilia Grillo Doc Mozia Tenuta Whitaker 2017 Tasca d’Almerita

Racchiude tutta l’essenza vivace e solare dell’Isola di San Pantaleo, a poca distanza dalla costa di Marsala. Il Grillo Mozia, firmato da Tasca d’Almerita, cresce da viti allevate ad alberello e si traduce in un bouquet di citronella, ginestra e pepe bianco a cui fa eco un sorso elegante, finemente persistente nella sua trama sapida e agrumata (20 euro; tascadalmerita.it).

Etna bianco Doc 2016 Benanti

Terra nera, foglie verdissime e cielo azzurro intenso, quasi blu. A proteggere tutto, ‘A Muntagna. Sul versante est dell’Etna, tra i 900 e i 1.000 metri sul livello del mare, Benanti vinifica un 100% Carricante che incarna l’anima fruttata e  quella vulcanica del territorio. Mela, lime e ananas emergono, al naso, parallelamente a una traccia sulfurea, leggera ma persistente (15 euro; vinicolabenanti.it).

Vermentino di Sardegna Doc Cala Reale 2016 Sella & Mosca

La lunga macerazione sulle bucce impregna il mosto di un’anima forte e coinvolgente. Sella&Mosca produce questo Vermentino di Sardegna intenso, nelle sue note di macchia mediterranea ed erbe aromatiche. A pochi passi dalla costa, le uve attingono la sapidità marina e la restituiscono alla pressione salina del sorso, che rimane ancorato al palato a lungo (10 euro; sellaemosca.com).

Gavi di Gavi Docg 2017 Olim Bauda

In poco più di un ettaro e mezzo un Gavi di Gavi proposto con stile singolare. È completo: fresco, salino e agrumato che fa bella mostra in un corpo che coinvolge per l’incredibile e infiltrante corsa salina e floreale. La struttura è come rocciosa ma anche succosa e fine. Un Cortese che nasce a quota 300 metri sul livello del mare compatto e di grande armonia e ricchezza (13 euro; tenutaolimbauda.it).

Colli Tortonesi Doc Timorasso Il Montino 2015 - La Colombera

Nasce nel cru simbolo dell’azienda impegnata da sempre alla valorizzazione delle vecchie vigne. È un vino esplosivo, carismatico e scalpitante nel suo frutto pieno che si scopre di grande ampiezza e luminosità con punte iodate e fiori di campo. Una accentuata e mai invasiva freschezza anticipa una promettente evoluzione con una coinvolgente mineralità e sapidità (19,50 euro; lacolomberavini.it).

Bolgheri bianco Doc Costa di Giulia 2017 Michele Satta

È un vino di incredibile espressività e sui generis nato da un blend di Vermentino e Sauvignon nelle vigne Costa di Giulia e Querciola. Si conferma a ogni assaggio con note tropicali ed erbe asiatiche. La souplesse è densa e consistente da approfondire nel tempo per il suo vigore acido esaltato da un’elegante cornice sapida e fruttata nel finale (16 euro; michelesatta.com).

VdA Dop Petite Arvine 2016 - Ottin

Dopo dieci anni di produzione si assapora il lavoro di studio di Elio Ottin nella lavorazione di questa varietà coltivata a Quart e Saint-Cristophe. La sabbia solleva una texture minerale e salata che profuma di fiori di montagna e frutti gialli. È un vino distinto e di elegante personalità, si distende, fascia il palato e accelera con ritmo vivace e di mirabile pulizia in un finale di bella persistenza (20 euro; ottinvini.it).

di Andrea Grignaffini (ha collaborato Sofia Landoni)

Scopri l'articolo su Arbiter 

Now on air