Pelle impura sotto il sole; cosa fare?

Il tema di oggi è pelle impura sotto il sole: cosa fare? Con l’esposizione al sole si può avere l'impressione di un miglioramento: la pelle appare meno unta, con meno imperfezioni, grazie anche all’abbronzatura che, donando uniformità al colorito, tende a nascondere le imperfezioni.

Estate senza brufoli?

In realtà, i raggi solari accentuano il processo infiammatorio che è alla base dell’acne, provocando un ispessimento dello strato corneo, strato più superficiale dell’epidermide, che causa la formazione dei comedoni, cioè i punti neri. Che cosa consigliare per vivere un'estate senza brufoli? Non sospendere le cure quando arriva l’estate. Al sole è bene proteggersi con schermi solari specifici per la pelle impura e con il giusto grado di protezione UV.

Idratare la pelle

Evitare di esporsi al sole se si assumono antibiotici a base di tetracicline. È meglio non schiacciare i brufoli: si possono sviluppare infezioni batteriche e cicatrici. Non è vietato alcun tipo di cibo, tranne il latte, unico alimento sospettato nella patogenesi dell’acne. Il sole tende a seccare la pelle: è utile usare sempre un idratante ovviamente specifico per la pelle acneica ed una corretta detersione con prodotti non aggressivi.

di Maria Bucci

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

Now on air