WEB RADIO

Radio Bau & Co
 
RMC Duets
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
rmc
 
RMC 90
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC Marine
 
RMC Great Artists
 
Music Star Jovanotti
 
RMC New Classics
 
Music Star Coldplay
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Italia
 
Radio Monte Carlo FM
 
MC2
 
Music Star Giorgia
 
Radio Festival
 
RMC 80
 
Music Star Zucchero
 
RMC Love Songs
 
RMC Hits
 
Radio Kay Kay
 

La pasta di sera fa ingrassare?

Spesso si sente dire, da chi è a dieta: non mangio la pasta perché ingrassa, tanto meno per cena. Ma questo non è vero. Basta sapere come sceglierla, cuocerla e condirla.

Ideale è la pasta integrale, perché le fibre contenute riducono l’assorbimento dei grassi contenuti nello stesso pasto. Meglio se cotta al dente, perché ha un indice glicemico inferiore a quella ben cotta e gli zuccheri che contiene arrivano nel sangue più lentamente. Ma, soprattutto, condita con sughi leggeri, come pomodoro fresco tritato e un filo d’olio d’oliva extravergine.

Anzi: una ricerca recente ha evidenziato una perdita di peso più consistente (11,6 chili contro 9), una riduzione più evidente della circonferenza addominale e della massa grassa, livelli migliori di glucosio e di colesterolo nel sangue e un senso di fame attenuato in chi consumava i carboidrati per cena.

Una porzione ideale di pasta è di 80 grammi, vale a dire 280 kcal. Con l’aggiunta di mezzo cucchiaio d’olio e un paio di pomodorini tritati si arriva a 340 kcal. Pensiamo che è l’apporto calorico di sei biscotti che si mangiano in un batter d’occhio e non saziano, oppure di un toast con succo di frutta.

Non solo: grazie al triptofano che calma l’ansia e alla sensazione di sazietà che si accompagna, la pasta favorisce il sonno.

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

In Evidenza