Gli integratori per il sole sono utili? Come sceglierli

Le radiazioni solari generano, a livello cutaneo, la formazione di radicali liberi, causa principale della comparsa di eritemi, dei tumori della pelle e del fotoinvecchiamento. Per contrastare lo stress ossidativo dovuto all’esposizione solare, le ultime tendenze sono di utilizzare integratori contenenti un mix di antiossidanti naturali, che servono per preparare la pelle al sole stimolando la produzione di melanina e migliorando i livelli interni di antiossidanti.

Per difendere la pelle

Per prevenire, invece, lo scatenamento dei fastidiosi eritemi solari, i nuovi integratori mirano a proteggere le cellule di Langerhans, essenziali per la difesa della pelle dalle aggressioni esterne. Il loro numero e funzionalità vengono, infatti, alterati dall’esposizione ai raggi UV. Si utilizzano, a questo scopo, integratori contenenti principi attivi come certi probiotici (es. Lactobacillus Johnsonii), oppure un estratto della Polypodium leucotomos, una felce dell’America centrale con funzioni immunoprotettive,  in associazione ad antiossidanti.

di Maria Bucci

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

Now on air