WEB RADIO

RMC New Classics
 
MC2
 
RMC 90
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Music Star Zucchero
 
Radio Kay Kay
 
Radio Festival
 
Music Star Coldplay
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Hits
 
Radio Bau & Co
 
rmc
 
Music Star Giorgia
 
Music Star Pino Daniele
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Great Artists
 
Music Star Jovanotti
 
RMC Italia
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC 80
 
RMC Marine
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC Love Songs
 
RMC Duets
 

Come mai si parla favorevolmente dell’olio di palma?

L’olio di palma contiene per il 50% grassi saturi, per il 40% acidi grassi monoinsaturi (acido oleico, come l’olio di olia) e per il restante 10% acidi grassi poliinsaturi (acido linoleico, presente negli olii di semi).

Il problema dei grassi saturi che  assumiamo anche attraverso il consumo di latte e derivati, uova e carne, è legato all’aumento del rischio di malattie cardiovascolari.

I consigli

Su richiesta del Ministero della Salute, l'ISS ha elaborato un parere sulle conseguenze per la salute dell'utilizzo alimentare dell'olio di palma, concludendo che non ci sono evidenze dirette che il suo consumo sia correlato all’aumento di fattori di rischio per malattie cardiovascolari nei soggetti normo-colesterolemici, normopeso, giovani e che assumano contemporaneamente le quantità adeguate di polinsaturi. Nel contempo, fasce di popolazione quali bambini, anziani, soggetti con livelli alti di colesterolo, obesi, pazienti con pregressi eventi cardiovascolari, ipertesi possono presentare una maggiore vulnerabilità, rispetto alla popolazione generale. Per tale ragione, nel contesto di un regime dietetico vario e bilanciato, che comprende alimenti naturalmente contenenti acidi grassi saturi (carne, latticini, uova), è necessario contenere il consumo di alimenti che apportano quantità elevate di grassi saturi.

di Diana Scatozza

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

In Evidenza