Ribatti alla voce che rema contro

«Non ce la puoi fare», «Questa volta la situazione è davvero critica», «Lascia perdere, tanto non cambia nulla…».

Chi di noi, in un momento di difficoltà, non si è sentito aggredire da queste frasi, atte a minare la fiducia in se stessi e la voglia di provarci? A pronunciarle è il sabotatore interno, la voce che rema contro e ci predispone alla sconfitta. Approfitta di un nostro momento di debolezza e sputa sentenze, sempre a nostro sfavore.

Impara a ribattere

Invece di deporre le armi, impara a ribattere. Immagina che la voce si materializzi in un tuo detrattore, che con fare supponente ti ribadisce quanto sei inadeguato o impotente e rispondigli per le rime.

Per esempio: ti accusa di esser troppo timido per avere il coraggio di corteggiare la donna che ti piace? Ribatti che invece, quando ti preme ottenere qualcosa, sai trovare il coraggio di provarci e ricordagli quella volta in cui è successo.

Cosa fare contro il sabotatore interno

Ti induce a rinunciare a quel colloquio di lavoro perché di certo ci saranno persone più qualificate di te? Ribatti che hai invece una buona preparazione e raccontagli di come in passato l’hai spuntata con avversari di tutto rispetto.

E’ importante che tu gli ricordi e ti ricordi di cosa sei stato capace. Se è accaduto una volta, come dicono i saggi, può accadere sempre.

Il sabotatore interno ha solo il potere che tu gli dai. Impegnati a tenergli testa, a non subire le sue provocazioni. Alla lunga si stancherà e ti sarà sempre meno d’intralcio.    

di Katia Vignoli

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

Now on air