Una buona notizia per chi soffre di diabete

La pillola di benessere di oggi è dedicata a chi soffre di diabete di tipo 2, quello più diffuso. Ed è una buona notizia. Un recente studio condotto dall’Università di Pisa ha dimostrato che esiste uno stratagemma per aiutare a diminuire fino a un terzo l’innalzamento della glicemia dopo il pasto. Con grandi benefici, perché questi picchi glicemici danneggiano lo strato di cellule che riveste internamente i vasi sanguigni, mettendone a rischio l’integrità.

Cosa fare

Il trucco consiste nel modificare l’ordine con cui solitamente si ingeriscono gli alimenti. Si deve cioè partire non dal primo, ma dal secondo, mangiando cibi a basso indice glicemico, evitando per esempio le patate. Dopo si passa al primo, ma si devono mangiare pochi carboidrati e mai pane e pasta assieme. L’antipasto? È ok se a base di alimenti ricchi di lipidi e proteine. Per esempio, un pezzetto di parmigiano o un uovo sodo.

di Sabrina Barbieri

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

Now on air