Acido ialuronico, quando è indispensabile?

L’acido ialuronico, uno dei componenti fondamentali del tessuto connettivo, conferisce idratazione e turgore alla pelle perché è in grado di legare un notevole numero di molecole d'acqua, favorendone il recupero del benessere. È anche un efficiente lubrificante articolare prevenendo il danneggiamento del tessuto da stress fisici e ha una funzione di riparazione.

Gli interventi

Con il passare degli anni la concentrazione di acido ialuronico tende a diminuire nei tessuti e si manifestano i segni tipici dell'invecchiamento: sulla pelle si formano le rughe. Diventa inevitabile il ricorso a interventi di dermatologia estetica con il supporto importante del cosmetico. L’acido ialuronico è utilizzato in maschere, micro-iniezioni intradermiche, filler. Sono utili sferzate rivitalizzanti per la pelle stanca a causa dello smog e dello stress quotidiano nei punti critici del volto: contorno labbra ed occhi, zigomi e fronte. È da poco usato da poco nel trattamento topico di piccole ferite, anche quelle da herpes labiale. Elemento indispensabile, dunque, e del tutto naturale, è indispensabile per la bellezza della pelle.

Dott.ssa Maria Bucci

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

Now on air