È vero che si usa l’acqua ossigenata per sbiancare i molluschi?

L’appuntamento di oggi è dedicato a una domanda arrivata in redazione. Una lettrice ci ha chiesto: «È vero che alcune pescherie usano l’acqua ossigenata per sbiancare le seppie?». La risposta è sì. Ma non è vietato: una circolare del Ministero della Salute ha ammesso da poco, nella lavorazione di alcuni tipi di molluschi (come seppie, polpi e calamari) l’uso di soluzioni acquose che contengono il perossido d’idrogeno, l’acqua ossigenata, appunto: serve per sbiancare e rendere più appetibile il prodotto.

Una procedura ammessa

Il trattamento, che non deve neppure essere indicato in etichetta, non è pericoloso per la salute, purché vengano rispettate le procedure e le percentuali consentite. Come si fa a sapere se è stato fatto nel modo giusto? Al momento non è possibile. Per questo anche noi siamo favorevoli all’istituzione di un bollino che in etichetta indichi se un prodotto del mare è totalmente naturale, cioè trattato solo con acqua e sale, oppure no.

di Sabrina Barbieri

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

Now on air