L’Eterno e il Tempo tra Michelangelo e Caravaggio. RMC è radio ufficiale

Dal 10 febbraio al 17 giugno , ai Musei di San Domenico di Forlì, una sontuosa mostra dedicata alla grande arte del XIV secolo, tra Michelangelo e Caravaggio

Una mostra davvero sontuosa, ospitata in una sede espositiva eccezionale: si tratta di L’Eterno e il tempo tra Michelangelo e Caravaggio, organizzata dai Musei San Domenico di Forlì nella Chiesa conventuale di San Giacomo Apostolo, appena restaurata. Appuntamento dunque dal 10 febbraio al 17 giugno 2018, a Forlì, per ripercorrere, grazie a capolavori ineguagliabili, la storia artistica svoltasi tra il Sacco di Roma (1527) e la morte di Caravaggio (1610). Anni che hanno visto anche l’avvio della Riforma protestante (1517-1520), il Concilio di Trento (1545-1563) e la creazione del " Giudizio universale" di Michelangelo (1541).

A essere narrato è un secolo che vide il Rinascimento mutarsi nel Manierismo, tra ineguagliabili opere e nuove sensibilità. In esposizione, dipinti di Michelangelo, Caravaggio, Raffaello, Rosso Fiorentino, Lorenzo Lotto, Pontormo, Sebastiano del Piombo, Correggio, Bronzino, Vasari, Daniele da Volterra, El Greco, i Carracci, Federico Barocci, Veronese, Tiziano, Federico Zuccari, Guido Reni, Domenico Beccafumi, Giuseppe Valeriano, Scipione Pulzone.

La mostra mette in luce come le vicende artistiche furono profondamente influenzate dai nuovi orientamenti della Chiesa di Roma, che, per combattere la Riforma Protestante, difese tenacemente la produzione di immagini sacre, incrementandola e dettando temi consoni ai tempi, come il culto di Maria e dei nuovi santi, e l'esaltazione del pentimento e della pietà.

Aspetti che gli artisti del tempo interpretarono a loro modo, dal desiderio di "un’arte senza tempo" di Valeriano e Pulzone, al naturalismo dei Carracci al vigoroso, rivoluzionario realismo di Caravaggio, che cerca di portare il popolare sugli altari dell'arte più sacra.

Tutte le informazioni su www.mostraeternoeiltempo.it

Now on air