Robert Doisneau: Pescatore d’immagini

Al Broletto di Pavia una splendida mostra dedicata al celebre fotografo. Appuntamento dal 14 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018

RMC è radio ufficiale

La grande fotografia arriva al Broletto di Pavia. Dal 14 ottobre 2017 al 28 gennaio 2018 lo storico palazzo pavese ospita infatti l'esposizione "Robert Doisneau: Pescatore d’immagini", dedicata al celebre maestro francese. Il visitatore può ammirare ben settanta immagini in bianco e nero che ripercorrono l’universo creativo del fotografo. Non mancano le immagini ormai diventate icona, come "Le Baiser de l'Hôtel de Ville", "Les pains de Picasso", "Prévert au guéridon", e gli scatti che fanno rivivere una Parigi ormai perduta, tra bistrot e artigiani, dai mercati di Les Halles ai caffè esistenzialisti di Saint Germain des Prés. Protagonisti delle foto, i parigini, colti nel loro vitale affaccendarsi quotidiano: persone comuni, ma anche intellettuali, artisti (tra cui Picasso), musicisti, attori, poeti. E poi i bambini, sorpresi nei loro momenti più spontanei.

Robert Doisneau (1912-1994) inizia a dedicarsi alla fotografia da giovane, mentre lavora in uno studio di pubblicità specializzato in prodotti farmaceutici. Inizia nel 1931 come operatore da Vigneau; nel 1934 è fotografo per le officine Renault (ma è licenziato cinque anni più tardi per assenteismo). Dal 1946 fa parte dell’agenzia Rapho. E' a partire dagli Anni Settanta che le sue immagini (gli archivi di Robert Doisneau comprendono circa 450.000 fotografie) divengono celebri, rendendolo uno dei fotografi più amati a livello internazionale.

La mostra è curata dall’Atelier Robert Doisneau - Francine Deroudille ed Annette Doisneau - in collaborazione con il Professor Piero Pozzi.

Now on air