Successo per UPAW 2018, la Street Art abbraccia l’ambiente a Monte Carlo

Le opere battute all’asta il 20 luglio, la firma del Principe Alberto II e un messaggio per tutti: salviamo il pianeta

Dieci street artists provenienti da 8 Paesi, riuniti a Monaco, sul porto per tre giorni per la performance live di street art: Urban Painting Around The World. Secondo anno di questa manifestazione ideata ed organizzata da Alberto Colman, che ha voluto abbinare l’arte all’ambiente: «Dobbiamo sensibilizzare tutti quelli che ci sono accanto. Il Pianeta è di tutti e basta poco per migliorare la situazione. L’arte è un ottimo veicolo per diffondere il messaggio. Ora basta parlare bisogna passare all’azione!».

All’evento 2018, che aveva come tema “Planète à croque?” (Un pianeta da ridisegnare?) il direttore artistico Willem Speerstra ha portato a Monaco il newyorkese Daze (uno dei primi a taggare con Crash i metrò della Grande Mela), dall’Inghilterra Remi Rough; dalla Svezia Huge; dall’Olanda Niels Shoe Meullmann, dalla Francia Julien Colombier e Kashinik; dalla Germania MadC; da Monaco Beli e Mr One Teas, dalla Svizzera Xavier Magaldi.

 

Muri effimeri realizzati con maestria, basta osservare gli occhi realizzati da Daze, solo con le bombolette, che ha voluto ricreare lo sguardo blu del Mediterraneo in sofferenza. Stessa bravura dello svedese Huge che a colpi di bomboletta ha disegnato un gorilla ed una rana del Brasile. Un grido d’allarme del pianeta che anticipa quella che sarà il tema del 2019: Gli animali in via di estinzione.

S.A.S. il Principe Alberto II ha reso visita al villaggio di UPAW, per conoscere gli artisti e vedere le opere che stavano creando. I ghiacci in pericolo dello svizzero Xavier Magaldi, la denuncia contro il consumismo di Mr One Teas; i coralli in sofferenza di Beli e tutti gli altri. Ogni artista ha declinato con grande talento il tema.

Durante la visita il Sovrano, con l’aiuto di Beli, ha realizzato con un pochoir una tartaruga tra i coralli e ha taggato uno dei lavori di Mr One Teas.

Ad accompagnare il Principe nella visita, S.E. Bernard Fautrier, vice-presidente della Fondazione Principe Alberto II (FPA2) e il Ministro dell’Interno e della Cultura di Monaco, Patrice Cellario. Tra le personalità che hanno visitato il Villaggio UPAW, il Presidente del Consiglio Nazionale di Monaco Stéphane Valeri, che si è espresso a favore di questa iniziativa per coinvolgere e sensibilizzare i giovani.

Venerdì 20 luglio la vendita all’asta curata da Artcurial con battitore Arnaud Oliveux è stata un successo. Il beneficio netto delle vendite sarà devoluto alla Fondazione Principe Alberto II di Monaco con l’obiettivo di contribuire alla realizzazione di uno dei progetti a salvaguardia dell’ambiente. Lo scorso anno UPAW ha contribuito a un progetto per proteggere gli scimpanzé. Il totale sarà reso noto nei prossimi giorni.

Tante le persone venute per vedere come si fa a disegnare con le bombolette e per coloro che volevano cimentarsi anche quest’anno è stato messo a disposizione un muro.

Inoltre, due muri appositamente realizzati dagli artisti sono stati utilizzati durante la premiazione del Meeting di Atletica Herculis-Diamond League svoltosi venerdì 20 luglio allo Stadio Louis II. I Campioni della serata hanno così firmato sui bordi delle opere street art ispirate all’atletica realizzate dagli artisti Xavier Magaldi (effetto di velocità in blu) e da Mr.One Teas (un atleta che lancia il peso). 

L’appuntamento con UPAW è per luglio 2019 con il tema: “Animali in via di estinzione”.

Now on air