Tre principi di Monaco raccontano 100 anni di storia del mare

Al Museo Oceanografico nuove tecnologie per un’esperienza visiva eccezionale

di Andrea Munari

Oltre 100 anni di storia di cui sono testimonial d’eccezione gli ultimi tre principi sovrani del Principato. Uno spazio interamente ripensato e dotato di nuove tecnologie con ricostruzioni fedeli alla realtà per consentire ai visitatori un’esperienza eccezionale. Questa nuova iniziativa si chiama “Monaco e l’Oceano” e ha come protagonisti il Principe Alberto I, l’umanista esploratore, promotore dell’oceanografia moderna; il Principe Ranieri III all’origine delle prime direttive per la protezione del mare Mediterraneo, grazie anche alla collaborazione con il comandante Jacques Cousteau che fu anche nominato direttore del Museo Oceanografico; il Principe Alberto II, ambientalista e da sempre in prima linea per mobilitare esperti, ricercatori e politici a favore degli oceani. L’area espositiva misura settecento metri quadrati, un percorso interno ed esterno allo scheletro di una nave di 27 metri, con video e fotografie proiettate su schermi e oggetti in mostra. Il sovrano monegasco ha voluto visitare questo nuovo spazio interattivo dove la tecnologia di ultima generazione aiuta a comprendere il passato e la necessità, oggi, di preservare il nostro pianeta, gli oceani e i suoi abitanti.

Informazioni su questa iniziativa e su tutte le visite e attività proposte dal Museo Oceanografico sul sito www.oceano.mc.

Now on air