Visita in anteprima della mostra L’Oro dei Faraoni

Al Grimaldi Forum di Monte Carlo fino al 9 settembre. RMC Media Partner.

Ha aperto al pubblico l’esposizione dell’estate allestita al Grimaldi Forum: L’Oro dei Faraoni, in calendario fino al 9 settembre. Oltre 150 gli oggetti in mostra, per ripercorrere 2.500 anni di oreficeria artigianale dell’Antico Egitto.

Alcuni dei tesori presentati hanno lasciato per la prima volta il Museo del Cairo e offrono una panoramica suggestiva sulla ricchezza e sulla cultura proprie di una civiltà che ha sempre affascinato il mondo.

Abbiamo avuto il piacere di visitare la mostra in anteprima (e, se durante l’estate passate dal Principato; vi suggeriamo di non perdere questa esposizione straordinaria).

L’oro, metallo prezioso già in quelle epoche, è presente in tutti gli oggetti della mostra e consente di datare le diverse dinastie dell’Antico Egitto. L’allestimento nei toni del blu dà ancora più risalto a ogni singolo pezzo.

Dall’Antico al Nuovo Impero, ecco gioielli tempestati pietre preziose, maschere, parure e sarcofagi di bellezza unica, che insieme ad altri tesori scoperti nelle cripte danno vita ad una esposizione di grande qualità.

Prendetevi il tempo necessario per soffermarvi di fronte alle statue di Sésostris I e di Ramses II, al sarcofago di Tuya e agli oggetti e gioielli appartenuti al faraone Psousennès I. E’ un viaggio sorprendente ed emozionante nella storia.

GUARDA LE ALTRE FOTO DELLA MOSTRA

Lasciatevi catturare dal fascino del bracciale decorato con uno scarabeo alato di Psousennès I o dalle sublimi decorazioni, come quella con un occhio magico di Horus scoperta sulla mummia di Chéquanq II. Non passa inosservato l’esterno del grande sarcofago di Isisemkheb II, come anche le statue di Sennefer in granodiorite (roccia composta da quarzo, plagioclasio, K-feldspato, biotite e orneblenda).

C’è poi un salone riservato alle tecniche di estrazione e separazione dell’oro, con un laboratorio di oreficeria. Quella egiziana infatti è stata una delle prime civiltà ad aver sviluppato queste tecniche di lavorazione del pregiato metallo.

Tra i documenti da vedere, anche un film d’animazione (prodotto da Fleur de Papier) che illustra i saccheggi delle tombe nell’antichità. Ampio spazio è dedicato alla storia, con spiegazioni dei periodi dal 3.000 all’800 a.C..

GUARDA IL VIDEO DEDICATO ALLA MOSTRA

L’esposizione è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 20 e ogni giovedì fino alle 22. Si può richiedere la visita guidata ogni giovedì e domenica alle 14,30 e 16,30.

Info www.grimaldiforum.com 

Now on air