Il Gran Premio storico accende Monte Carlo

In pista da venerdì 11 a domenica 13 maggio, in attesa della Formula 1 tra due settimane

di Andrea Munari

MONACO. Motori accesi sul tracciato cittadino più famoso del mondo. E’ il weekend del Grand Prix Storico, edizione numero 11, che si svolge ogni 2 anni.

Appassionati, collezionisti, piloti e grandi ex, team manager e migliaia di spettatori si danno appuntamento per questo evento unico al mondo. Girare a Monte Carlo non solo ha un sapore diverso ed è un’esperienza straordinaria, ma è anche il sogno di chiunque ami il mondo delle corse: partecipare almeno una volta ad una gara e provare emozioni impagabili. Anche con una vettura storica e a condizione che abbia partecipato a campionati e corse all’epoca in cui è stata costruita. 

Da venerdì si rivedranno in pista i bolidi che hanno scritto un pezzo di storia nel motorsport, qui nel principato, ma anche su altri circuiti. Al Gran premio Storico di Monte Carlo sono ammesse auto da corsa dagli anni 40 agli anni 80, ripartite in 7 serie: da quelle da Grand Prix antecedenti la guerra a quelle da F1 degli anni 80, passando da quelle costruite prima del 1961 (F1 e F2), quelle in pista tra il 1952 e 1957, poi tra il 1961 e 1965, tra il 1966 e 1972, tra il 1973 e il 1976.

Spettacolo in pista venerdì dalle 10,30 alle 18,30 per le sessioni di prove libere; sabato dalle 8,30 alle 18 per le qualifiche; domenica le gare dalle 9 alle 17.

Prezzi dei biglietti per un posto in tribuna da 30 a 50 euro. Infoline +377 9315 2624, presso l’Automobile Club di Monaco, sul sito www.formula1monaco.com (anche in italiano) e direttamente nelle biglietterie in prossimità del circuito.

(photo copyright Jean-Marc Folleté e GO Monte Carlo)

Now on air