Sfida per gli avventurieri dei tempi moderni

A Monaco è il momento dell' e-Rally Monte Carlo ZENN, riservato alle auto a energia sostenibile. Appuntamento dal 12 al 16 ottobre

di Andrea Munari

MONACO. Sulle strade del Principato e non solo, dove si scrivono da decenni pagine di storia dei motori, di gare e di sfide entusiasmanti, oltre alla Formula 1, al Rally di Monte Carlo, ai Kart, alla Formula E, c’è un nuovo spazio per un nuovo capitolo: il Rally di Monte Carlo di Nuove Energie e il Rally Monte Carlo ZENN (sì, avete letto bene ZENN…), che significa Zero Emissioni – No Noise (no rumore).

Lo organizza l’Automobile Club di Monaco e fa parte delle manifestazioni inserite nel calendario ufficiale della stagione del motorsport.

Rally elettrico

Per chi non lo sapesse, già nel 1995 l’ACM aveva organizzato un rally elettrico. Oggi tutto prende una dimensione più importante, lo impongono i tempi, l’evoluzione e l’innovazione tecnologica dei motori e soprattutto la maggiore attenzione verso l’ambiente. E Monaco per l’ambiente, l’eco-sostenibilità, lo sviluppo durevole, da anni è  in pole position.

L’e-Rally edizione 2016 è aperto a più categorie di vetture non inquinanti, senza emissioni di CO2, essenzialmente elettriche o a idrogeno (una prima mondiale). Sono stati iscritti 35 equipaggi e sono una decina i marchi automobilistici rappresentati tra i quali Renault Zoé, VW e-Golf, Tesla Roadster e S, Nissan Leaf, Bmw I3, Citroën Berlingo, Toyota Mirai…

Partenza mercoledì 12 ottobre da Fontainebleau (suggestivo castello del XII secolo). Mille chilometri da percorrere per raggiungere il Principato, con prove di regolarità lungo il percorso e con una tappa anche sul mitico circuito di Magny Cours.

Si fa sul serio anche con le vetture elettriche. Tutto conta, prestazioni, tempi, affidabilità, per la classifica generale.

Info www.acm.mc

Now on air