WEB RADIO

Radio Bau & Co
 
RMC Hits
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Music Star Zucchero
 
RMC Duets
 
RMC Marine
 
Radio Monte Carlo FM
 
Music Star Jovanotti
 
RMC 80
 
RMC Great Artists
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC 90
 
RMC Italia
 
Music Star Giorgia
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Music Star Coldplay
 
MC2
 
Radio Kay Kay
 
RMC New Classics
 
RMC Love Songs
 
Monte Carlo Nights Story
 
Radio Festival
 
rmc
 
Music Star Tiziano Ferro
 

ApritiModa! Alla scoperta degli atelier di Milano

Il 21 e 22 ottobre alcune tra le più prestigiose griffe milanesi aprono i loro atelier al pubblico

Entrare nei laboratori creativi dei più grandi stilisti. Ammirare i tessuti, le tecniche, la perizia e la maestria con cui sono elaborate le loro creazioni. Un'esperienza riservata a pochi? No, grazie all'iniziativa ApritiModa!, che il 21 e 22 ottobre, a Milano, permette ai visitatori di penetrare in luoghi normalmente inaccessibili come sono gli atelier dei grandi stilisti. 

Questi i grandi atelier milanesi che hanno aderito all'iniziativa: Agnona, Alberta Ferretti, Antonio Marras, Curiel, Ermenegildo Zegna, Etro, Fondazione Ferrè, Gianni Versace, Giorgio Armani, Laboratori Scala, Missoni, Moncler, Prada, Trussardi.

Le visite sono libere e gratuite, anche se è bene prenotarsi. Info al sito www.apritimoda.it


A ideare ApritiModa! è stata la giornalista Cinzia Sasso, in collaborazione con Maria Canella, docente all'Università degli Studi di Milano e Carlo Capasa, Presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana.

L'evento ha il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico, del Comune di Milano, di Camera Nazionale della Moda Italiana, FAI e Altagamma. 

Per il sindaco di Milano, Giuseppe Sala: «ApritiModa! dimostra ancora una volta quanto Milano sia una città aperta al mondo e capace di coinvolgere cittadini e turisti. Poter visitare gli atelier della moda è interessante e stimolante, un'occasione da non perdere per apprezzare, oltre alla bravura dei professionisti del mondo della moda, la bellezza e l’unicità di alcuni edifici della nostra città».

Ascolta l'intervista: la nostra inviata Adele Costantini intervista Cinzia Sasso