Dittatori e film preferito: quando il despota ama il cinema

Quali erano i gusti dei dittatori al cinema? Hitler andava matto per Biancaneve, Stalin per Tarzan.

Non si può rimanere impassibili davanti all'arte cinematografica. Tutti noi, in base alla personalità e ai gusti, abbiamo un film o un genere preferito. Ma... quali sono i gusti cinematografici dei dittatori? Una domanda bizzarra, alla quale ha deciso di rispondere il magazine Focus. Certo, nella prima metà nel Novecento non vi era l'abbondanza di film che troviamo ora, ma c'era già abbastanza materiale per plasmare i propri gusti. In Italia, ad esempio, Cinecittà fu inaugurata nel 1937 sotto il fascismo, con grande gioia di Benito Mussolini, che amava gustarsi numerosi film. 

Now on air