WEB RADIO

Music Star Jovanotti
 
Radio Bau & Co
 
Monte Carlo Nights Story
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC Marine
 
RMC Love Songs
 
Radio Kay Kay
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC 80
 
RMC 90
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Hits
 
Music Star Giorgia
 
Music Star Coldplay
 
rmc
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
MC2
 
RMC New Classics
 
Radio Festival
 
RMC Duets
 
RMC Great Artists
 
RMC Italia
 
Music Star Zucchero
 
Music Star Tiziano Ferro
 

Monica Puig scrive la storia regalando il primo oro olimpico al Porto Rico

Le bellissime immagini di esultanza e commozione della tennista 22enne vincitrice dell'oro olimpico nel tennis femminile singolo. Il Porto Rico non aveva mai vinto un oro alle Olimpiadi cui prende parte dal 1948

Monica Puig ieri sera è entrata nella storia olimpica regalando con la sua vittoria la prima medaglia d'oro in assoluto alle olimpiadi al suo paese, il Porto Rico.
Monica Puig ha battuto la tedesca Angelique Kerber nel torneo singolare femminile.

"Sono senza parole", ha detto la Puig sorridente dopo la sua storica vittoria. "Non avrei mai immaginato nemmeno nei miei sogni che questo sarebbe accaduto", prosegue la Puig - "la mia esperienza a Rio de Janeiro è stato come un sogno. Non vedo l'ora di svegliarmi domani mattina e di vedere la medaglia d'oro sul comodino."

E' una bella storia quella che ci raccontano le immagini di questa ragazza: grinta, determinazione, emozione e commozione nella sua esultanza incredula e sul podio dove a fatica riusciva a guardare la sua medaglia d'oro appesa al collo.

La Puig ha vinto davanti a una folla entusiasta che durante i suoi punti più "drammatici" gridava "Si se puede" (sì, si può) sventolando la bandiera del Porto Rico. Più di una volta, il giudice di sedia è andato a chiedere il silenzio sotto gli spalti. Ma l'entusiasmo del pubblico era alle stelle.

Prima di oggi, il Portorico aveva accumulato otto medaglie olimpiche - nessuna di loro d'oro.

La giocatrice centroamericana aveva battuto una sola Top-10 in carriera, ma questo non le ha impedito di battersi alla sua maniera, con quella esplosività nei colpi che la contraddistingue contro un'avversaria esperta come la tedesca, vincitrice degli Australian Open e finalista a Wimbledon, non era facile portare a casa la vittoria.

Brava Monica!

In Evidenza