WEB RADIO

Monte Carlo Nights Story
 
RMC Love Songs
 
RMC 90
 
Music Star Giorgia
 
MC2
 
rmc
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC Italia
 
RMC Duets
 
Music Star Jovanotti
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Music Star Coldplay
 
Xmas Radio
 
RMC New Classics
 
Radio Monte Carlo FM
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Radio Kay Kay
 
RMC Marine
 
Radio Bau & Co
 
RMC 80
 
Radio Festival
 
RMC Great Artists
 
Music Star Zucchero
 
RMC Hits
 

news musica

Sting riapre il Bataclan: "Onoriamo i morti e ricominciamo a vivere" (video)

Ad un anno dalla strage di Parigi Sting sale sul palco del Bataclan e chiede al pubblico di osservare un minuto di silenzio per poi intonare una delle sue canzoni più belle "Fragile"

Sting ha riaperto ieri sera il Bataclan salendo sul palco e pronunciando in francese queste parole:"Stasera abbiamo due compiti: onorare i morti e ricominciare a vivere. Non li dimenticheremo".
Segue un minuto di silenzio straziante prima che il cantante inizi il concerto con una delle sue canzoni più famose e sicuramente tra le più adatte per l'occasione: "Fragile".

Un'ora e mezza di concerto in cui Sting ha scatenato le 1.500 persone presenti al Bataclan, teatro il 13 novembre scorso della strage in cui morirono 93 persone, quasi tutti giovani, tra cui anche la nostra connazionale Valeria Solesin.
Dopo un anno di silenzio il Bataclan torna quindi ad ospitare la musica e sopratutto alcuni tra i sopravvissuti e parenti dei giovani che invece hanno trovato la morte durante la tragica notte dell'attentato terroristico.
Tra loro c’è anche Aure’lien, un cuoco francese di 25 anni, che si è salvato per miracolo nascondendosi dietro al bancone del bar e fingendosi morto. "Essere qui è un dovere. Voi non potete immaginare che cosa sia stato". Nonostante la ristrutturazione ad Aure’lien tutto "sembra identico. Vi giuro era proprio così non è cambiato nulla" 

La direzione ha rifiutato di far entrare due dei componenti degli Eagles of Death Metal. "Sono venuti ma li ho mandati via. Ci sono cose non si perdonano", ha detto il direttore Jules Frutos che non ha dimenticato le accuse mosse a marzo dal frontman della band secondo il quale l'attentato era stato preparato all'interno del locale e i conseguenti sospetti nei confronti del servizio di sicurezza.

Ecco la scaletta del concerto e un video postato su Instagram durante l'esecuzione di "Every Breath You Take"

Fragile
Message in a Bottle
I Can't Stop Thinking About You
One Fine Day
50,000
Inch'Allah
Petrol Head
Down, Down, Down
Driven to Tears
Englishman in New York
Desert Rose
Every Breath You Take

#concert #sting #bataclan #bataclanparis

A video posted by Manuel Durán (@manuelduranpeintre) on


Primo Bis:
So Lonely
Walking on the Moon
Roxanne
Ain't No Sunshine

Secondo bis:
Next to You
The Empty Chair